venerdì, Febbraio 3, 2023
- Advertisement -

Le dichiarazioni al termine di Virtus Entella-LR Vicenza

- Advertisement -

Le parole di mister Francesco Modesto e Daniel Cappelletti, al termine della semifinale di andata della Coppa Italia contro la Virtus Entella.

Modesto: “No, non c’è preoccupazione, perché la squadra comunque, secondo me, ha fatto pure una buona gara, giocando sull’uno contro uno, siamo mancati negli ultimi metri, dove abbiamo avuto meno precisione anche sui tiri nel primo tempo. Nel secondo tempo, invece, abbiamo sbagliato qualche passaggio di troppo e abbiamo preso goal su un calcio di rigore. Però sia chi ha giocato, sia chi poi è subentrato, ha disputato una buona gara, dobbiamo essere super positivi per preparare la prossima gara in campionato contro l’Albinoleffe. Potevamo fare qualcosa in più, ma di fronte avevamo comunque una squadra forte, che ha fisicità e corsa, però i ragazzi si sono comportati bene, al di là del rigore, io non mi ricordo parate particolari di Confente, hanno preso un palo verso l’ultimo, in un momento in cui magari eravamo un po’ più disordinati noi, però la partita è stata questa. Gli ultimi 10 minuti non potevamo andare all’arrembaggio, perché dovevamo tenere la partita essendoci poi la gara di ritorno.
Dobbiamo pensare a fare benissimo la partita con l‘Albinoleffe, ci aspetta quindi una partita importante di campionato, non sono preoccupato, perché vedo comunque che i ragazzi lavorano, hanno voglia. E’ normale che su tanti aspetti dobbiamo fare qualcosa in più, specialmente in avanti, dove ci manca proprio la percezione di far male all’avversario quando ce n’è la possibilità e quindi su quello dobbiamo migliorare. In alcune partite abbiamo creato occasioni ma non siamo stati concreti, con il Lecco invece siamo stati un po’ sterili, mentre oggi siamo stati meno concreti anche se abbiamo avuto delle occasioni nelle quali si poteva tirare in porta. Abbiamo dei calciatori importanti tra le linee, che hanno il tiro, che sanno fare assist e quindi pretendo molto di più da parte loro. Dobbiamo essere più cattivi, perché poi si può reggere, perché i difensori comunque difendono uno contro uno, a campo aperto, contro tutti gli avversari. Invece, quando arriva la palla lì davanti, dobbiamo essere più concreti. Giocatori rientrati dagli infortuni? Sono molto contento di Ronaldo, avevamo messo in preventivo il fatto che avrebbe giocato 60 minuti per fargli prendere il ritmo di gara, invece Valietti sta già bene, perché è un ragazzo che ha lavorato sempre, anche avendo la spalla bloccata. Sono molto soddisfatto di tutti e due. Umore? Non è bello perdere, giochiamo sempre per ottenere la vittoria e quindi i ragazzi non sono contenti, come non sono contento io. Ora prepareremo la gara contro l’Albinoleffe che è una squadra insidiosa e dovremo essere bravi. Con il rientro di Valietti, potrà mettere Dalmonte trequartista? Ci può stare, perché è un giocatore che comunque lì davanti può giocare, però non ci dimentichiamo che Dalmonte in questo ruolo che sta ricoprendo adesso, ha fatto tanti goal e adesso magari ci manca qualcosina. Lui ho già avuto un’occasione nel primo tempo proprio in area di rigore e di solito lui in allenamento fa sempre goal da quella posizione. Oggi è stato meno preciso, ma l’importante è che ci sia arrivato”.

Cappelletti: “Sto abbastanza bene, adesso per fortuna sono quasi due mesi che ho ritrovato continuità in allenamento, senza più problemi, quindi pian piano sto ritornando alla mia condizione precedente all’infortunio. Abbiamo un gruppo molto giovane, dopo un filotto importante di partite era normale che potesse arrivare una sconfitta e magari ci pesa anche il fardello che ci portiamo delle cinque sconfitte precedenti e quindi ovviamente c’è un po’ di difficoltà. Però siamo ovviamente consapevoli di quella che è la nostra forza e di come sono arrivate le vittorie e i risultati positivi che abbiamo fatto nel filotto che ha preceduto queste due partite, quindi, da un lato sicuramente siamo anche consapevoli delle nostre qualità e ovviamente la bravura starà nel scrollarsi di dosso queste due partite. Campanello d’allarme? Onestamente mi sembra eccessivo, anche perché per tutto quello che abbiamo fatto fino ad ora, da quando è arrivato il mister, poteva capitare che magari si incappasse in un passo falso e anche stasera alla fine abbiamo fatto una buona partita, sicuramente non la migliore, però forse ci stava tranquillamente un pareggio. Come a Lecco, dove abbiamo pagato sette minuti in cui abbiamo preso tre goal, dobbiamo pensare alle nostre qualità che sono tante e l’abbiamo ampiamente dimostrato ed è anche quello che vuole il mister, quello su cui lavoriamo giornalmente, lavoriamo forte e lavoriamo tutti forte, cioè il gruppo da questo punto di vista è ineccepibile e quindi noi dobbiamo puntare solo su questo, queste sono le nostre certezze, sono quelle che ci hanno portato a fare i risultati e sono quelle che ci aiuteranno a venire fuori da questo momento meno brillante, ma nessun campanello d’allarme, siamo sicuramente sempre qui sul pezzo. Albinoleffe? Inizieremo a pensarci da domani, abbiamo preparato bene questa partita, che era l’andata di un appuntamento importante. Ci teniamo ovviamente tutti tantissimo alla Coppa Italia, è bello poter giocare per vincere un trofeo e poi dà la possibilità di giocare, anche a chi magari ha meno spazio in campionato. Da domani avremo la testa all’Albinoleffe e come abbiamo sempre fatto, cercheremo di preparare al meglio la partita e di presentarci al meglio, per tornare quelli che eravamo magari due gare fa”.

——
Fonte: Lr Vicenza

Qui tutti i comunicati ufficiali di Lr Vicenza

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE

Stay Connected

9,253FansMi piace
3,542FollowerSegui
2,652IscrittiIscriviti
- Advertisement -
- Advertisement -

ULTIMI ARTICOLI

- Advertisement -