domenica, Giugno 16, 2024
- Advertisement -

We are Shardana, il documentario di Canderan ai Carmini con tre giovani attori di Altavilla Vicentina

- Advertisement -

Dopo il grande successo della tournée in Sardegna, che ha avuto luogo per un mese con diversi sold-out e numerosi spettacoli aggiuntivi, We are Shardana arriva in Veneto per un’unica data all’Auditorium dei Carmini di Vicenza il sabato 9 dicembre 2023 alle ore 17:30. Questo evento speciale è stato organizzato grazie al Circolo Culturale Grazia Deledda, presieduto da Luciana Sedda. L’ingresso è a offerta libera e su prenotazione, telefonando o scrivendo al numero 392 9871637.

Tre giovanissimi attori vicentini

Durante la proiezione saranno presenti il regista e produttore Christian Canderan e l’autrice Chiara Errico, insieme ai giovani attori di Altavilla Vicentina Christian e Isabel Peloso. Nel film c’è anche un altro giovanissimo di Altavilla, Mattia Zin.

Una società vicentina tra i produttori

We are Shardana è un documentario cinematografico prodotto da Sunfilms con il supporto del Fondo Regionale dell’Audiovisivo del Friuli Venezia Giulia, della Fondazione Sardegna Film Commission e con la collaborazione della FilmCommission Bologna – Cineteca di Bologna. Un contributo importante è stato dato anche da un gruppo di aziende italiane, tra cui la vicentina Vector Srl, Victory Group Srl, Gamian Consulting Srl, Innovo Renewables SpA, Decal Renewables SpA, Marocchi Srl, Grimaldi Group SpA, Sina SpA, Sa Marigosa, Ommo’s Arredamenti Srl e ICB Srl.

Un documentario ambientato in Sardegna

Quest’opera è in competizione alla 77a edizione del Festival Internazionale del Cinema di Salerno e racconta il viaggio di Paolo (interpretato da Andrea Fornalè), un giovane studente universitario che si reca sull’isola per approfondire la sua conoscenza della civiltà prenuragica e nuragica, in preparazione della sua tesi di laurea. Durante il suo viaggio, Paolo incontra Maria Carmen (interpretata da Elisa Pistis), una donna più grande di lui che cambierà in modo inaspettato il significato del suo viaggio.

Nel cast del documentario ci sono anche gli attori veneti Andrea Fornalè, Ketty Montagner e Guido Laurjni, insieme al friulano Luciano Roman e ai sardi Elisa Pistis, Giovanni Maccioni e Gisella Vacca.

Dalla Sardegna ad Altavilla Vicentina

Le riprese si sono svolte in quasi tutte le province sarde e hanno coinvolto anche Udine, Bologna e Altavilla Vicentina (in provincia di Vicenza). Le famiglie di Elisabetta e Davide Zin e di Erika e Massimo Peloso hanno fornito una collaborazione importante, con le loro case che sono state utilizzate come location per le riprese. I figli di entrambe le famiglie, Christian Peloso (9 anni) e Isabel Peloso (6 anni), fanno parte del cast del documentario, con Christian che interpreta il protagonista da bambino.

Shardana giovanissimi attori di Altavilla
Shardana giovanissimi attori di Altavilla

We are Shardana permetterà al pubblico di riscoprire e approfondire la conoscenza delle creature leggendarie sarde, il tutto arricchito da scenografie suggestive, momenti onirici e flashback, tutto mentre si è comodamente seduti sulla poltrona.

Le fiabe e il folklore

L’ispirazione per il soggetto del documentario è nata dai ricordi d’infanzia di giochi e divertimenti. L’autrice ha trovato ispirazione nelle creature protagoniste delle fiabe e dei racconti del folklore friulano, veneto e sardo che spesso i nonni raccontano ai propri nipoti. Chi da bambino non ha mai avuto un amico speciale con cui giocare? Chi non ha mai provato strane paure notturne, quando, da soli nell’oscurità, si intuiva la presenza di mostri nell’armadio o sotto il letto?

Le fate, i giganti e gli spiriti malevoli rappresentano l’emergere della coscienza umana di fronte a fenomeni che non potevano essere spiegati. In passato, quando la qualità della vita era diversa, gli esseri umani vivevano in contatto stretto con la natura, e la loro sensibilità favoriva una pacifica convivenza con queste creature particolari.

Oggi, al contrario, la frenesia del mondo moderno ha sopraffatto i nostri sensi, costringendoci in uno stato di continua fretta. Siamo immersi nell’azione e nel possesso, trascurando l’essenza stessa della vita. Grazie a Maria Carmen e alle sue narrazioni, Paolo riscoprirà sempre più consapevolezza delle emozioni e delle sensazioni che nel corso degli anni aveva dimenticato.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE

Stay Connected

9,253FansMi piace
3,533FollowerSegui
2,652IscrittiIscriviti
- Advertisement -
- Advertisement -

ULTIMI ARTICOLI

- Advertisement -