domenica, Febbraio 5, 2023
- Advertisement -

“Toponimi vicentini narrati da Luciano Parolin”: Viale Roma, con Campo Marzo doveva essere il luogo di passeggio dei Vicentini

- Advertisement -

Viale Roma. Da Porta Castello alla stazione per 400 metri  (qui la mappa, per la rubrica “Toponimi vicentini narrati da Luciano Parolin” leggi qui tutti gli articoli di ViPiu sulle vie di Vicenza, ndr). Nel 1816, il podestà conte Giulio Cesare Barbaran, volendo fare di Campo Marzo il luogo di passeggio dei Vicentini, costruì la prima parte del viale sino al Caffè Moresco. Nel 1866, Vicenza è libera dagli Austriaci e comincia a sistemare la città.

Si istituisce una commissione con Jacopo Cabianca, l’architetto dei giardini Antonio Caregaro Negrin e il dr. Eugenio Volebele che, nel 1867, presentano al comune una relazione sul Campo Marzo. Tre anni dopo comincia la costruzione del Viale che vedrà il completamento solo il 19 marzo 1873, con una spesa di Lire italiane 9373,99. Con delibera consiliare 22 luglio 1911 venne intitolato Viale Roma.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE

Stay Connected

9,253FansMi piace
3,541FollowerSegui
2,652IscrittiIscriviti
- Advertisement -
- Advertisement -

ULTIMI ARTICOLI

- Advertisement -