martedì, Maggio 28, 2024
- Advertisement -

Salute mentale e piacere: l’equilibrio per una maggiore produttività

- Advertisement -

Viviamo in tempi turbolenti: il mercato finanziario mondiale non passa per il suo momento migliore, ci sono conflitti bellici che non fanno più che aggravarsi e, nel caso in cui la pandemia di Covid-19 che dura da oltre due anni non fosse sufficiente, ora ci sono anche casi di vaiolo della scimmia. Non è necessario essere uno specialista della salute mentale per capire che questi problemi sociali si traducono in problemi personali, dallo stress e la somatizzazione all’ansia intensa e ai piccoli episodi di panico in risposta all’immensa incertezza che viviamo.

Quando i problemi sociali diventano psicologici, è naturale che le questioni di auto-cura comincino ad essere affrontate in una sfera più pubblica. Forse, per questo, tutto ciò che riguarda l’imprenditorialità, le finanze personali, come rimanere motivati quando si lavora da casa, o mantenere le abitudini e la disciplina, sono sempre più sul tavolo degli imprescindibili, i temi che meritano la nostra attenzione.

Mantenere la produttività: una sfida.

Uno dei grandi giganti di questi tempi moderni può essere il concetto di produttività. Genera colpevolezza in coloro che non si sentono sufficientemente produttivi ed è fonte di vanagloria per coloro che lo sono. Ma in realtà, il mantenimento dei cicli di produttività varia da persona a persona.

Per qualcuno il cui lavoro è creativo, la produttività va probabilmente di pari passo con il mantenere gli spazi puliti e ordinati e il rispettare le abitudini in modo che la musa lo trovi a lavorare, non a dormire. Per un programmatore, la produttività sarebbe probabilmente una funzione in cui si incrociano il numero di ore dedicate e la quantità di codice scritto.

La verità è che molte persone confondono l’origine della produttività, pensando che sia il prodotto della motivazione quando, in realtà, si tratta di disciplina, abitudini e costanza. Tuttavia, questo può sembrare rigido, piuttosto noioso. La chiave è l’equilibrio: avere momenti di riposo, fonti di svago come gli amici, la famiglia o anche le kinesiólogas sexy di Lima Metropolitana. Un rilascio di endorfine che ci mantengono attivi e ci riconciliano amichevolmente con la disciplina di cui abbiamo bisogno per raggiungere la nostra massima produttività.

L’importanza del riposo e del tempo libero per essere produttivi e mantenere la salute mentale

Anche se sembra ovvio, siamo umani, non macchine. Non solo abbiamo bisogno di dormire per recuperare energia, ma abbiamo anche bisogno di fonti di piacere e di sentirsi felici. Alcune persone tendono a cercare il piacere nei momenti di eccesso, ma sarebbe più saggio essere in grado di godere senza cadere in momenti autodistruttivi. Altri confondono la felicità con un fugace momento di euforia. Invece, è possibile godere in modo aperto e accessibile, sano e consapevole, con concentrazione e senso.

Soprattutto se il tuo lavoro è ad alto rischio o ad alta responsabilità come quello delle miniere. È probabile che lo stress che provi ogni giorno si accumuli come un peso sulle tue spalle. Devi sfogarti prima che la pentola a pressione esploda, in entrambi i casi, giocando, divertendoti con gli amici o godendoti una serata con una delle sexy escort a Torino.

Parlare di più di piacere e felicità

Piacere e felicità sono simili, ma non sono la stessa cosa. Se volessimo vederlo in termini di neurotrasmettitori, potremmo associare il piacere alla dopamina e la felicità alla serotonina.

La dopamina è associata a momenti di piacere intenso ma di breve durata. È quella che si libera quando abbiamo rapporti intimi, quando abbiamo bevuto qualcosa o quando mangiamo qualcosa di delizioso. Insieme alle endorfine, forma un cocktail che ci fa sentire vivi.

La serotonina, invece, è di solito meno popolare perché la troviamo in compiti che potrebbero non essere così piacevoli durante l’esecuzione, ma che ci fanno sentire pieni a lungo termine. È la vera felicità, quella che otteniamo quando otteniamo una laurea dopo molto sforzo, o quando raggiungiamo un obiettivo dopo diversi mesi in palestra.

Sia la dopamina che la serotonina possono coesistere. La chiave sta in un sano equilibrio, nel riconoscere quando abusiamo dell’una e trascuriamo l’altra.

Cercare responsabilmente il piacere per la salute mentale

Ad essere sinceri, uno dei problemi del piacere è che sembra molto facile perdere il controllo. Non solo perché si può esagerare, ma perché è facile lasciare che la bilancia sbilanci.

Possiamo usare un esempio per illustrare questo caso. Pensiamo al piacere che i rapporti sessuali offrono e a quanto aiutano a liberare tensioni e endorfine. Ma quanto tempo ed energia ci vuole per incontrare qualcuno, iniziare un fidanzamento, coinvolgersi affettivamente e, infine, avere un po’ di sesso occasionale? È molto tempo e molta energia.

Ecco perché le app di incontri intimi come Bakeca Incontri sono diventate così popolari.  Inoltre, l’idea di assumere i servizi di una bella escort a Vicenza è sempre meno tabù. Senza dubbio, contattare uno specialista del piacere è una buona opzione, piuttosto che fantasticare su una persona che potrebbe avere aspettative affettive.

Trovare la felicità nei piccoli momenti

Se, al contrario, l’idea di uscire con un compagno supera i tuoi limiti, uscire con gli amici per un po’ di tempo tra un drink e l’altro potrebbe essere meglio che isolarsi a casa con le scarpe da ginnastica per guardare la serie. Non è che stare a casa sia una cosa negativa in sé: si tratta di non abusare delle abitudini furenti. Socializzare è importante, anche se a volte è un po’ pesante.

Se, al contrario, l’idea di uscire con un compagno supera i tuoi limiti, uscire con gli amici per un po’ di tempo tra un drink e l’altro potrebbe essere meglio che isolarsi a casa in pigiama per guardare la serie. Non è che stare a casa sia una cosa negativa in sé: si tratta di non abusare delle abitudini furenti. Socializzare è importante, anche se a volte è un po’ pesante.

Un altro esempio importante per perseguire la salute mentale è l’esercizio. È vitale mantenere il corpo attivo ed esercitato. Almeno tre volte a settimana, e per almeno 40 minuti, pratica qualche abitudine, che si tratti di uno sport, come il nuoto, o sollevare pesi in palestra, o fare un po’ di cardio nel parco.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE

Stay Connected

9,253FansMi piace
3,533FollowerSegui
2,652IscrittiIscriviti
- Advertisement -
- Advertisement -

ULTIMI ARTICOLI

- Advertisement -