giovedì, Febbraio 2, 2023
- Advertisement -

La locanda di Piero a Montecchio Precalcino: la storia di un cuoco che cucina e scrive

- Advertisement -

La locanda di Piero è stata presa in mano da Renato Rizzardi nel lontano 1992, dopo essersi formato tra i fornelli di ristoranti blasonati in Italia, ad esempio il “San Domenico” di Imola, e all’estero, al “Donatello” di San Francisco. Con lungimiranza Renato sin da subito non ha voluto stravolgere un cucina già consolidata ma ha condotto i commensali volta per volta a incontrare il proprio stile inserendo gradualmente la sua impronta. Renato Rizzardi, si sa, non ama i compromessi e ancora oggi nella sua cucina non esistono materie semilavorate: li ama realizzare i propri piatti lavorando tutti gli ingredienti “dall’inizio alla fine”.

Nel 2017 Renato pubblica una sua biografia “Moto perpetuo”, che scherzosamente chiama “Il libretto”, talmente è lontano dagli atteggiamenti divistici che contaminano le scene culinarie dei nostri tempi. Antonio Di Lorenzo, giornalista-scrittore e membro dell’Accademia Italiana della Cucina, ne scrive l’introduzione dal titoloC’è Socrate nei suoi piatti”, in riferimento proprio al suo pensiero “mi sento uno stagista” che riflette il “so di non sapere” di Socrate. Come dire: c’è sempre da imparare.

Renato Rizzardi propone una succulenta cucina di sostanza e forma, il cui segno distintivo è la vera e reale cura delle materie prime.

Cucina e sala, Renato e Sergio

Sergio Olivetti a differenza di Renato Rizzardi non ama stare in prima linea, ma con la sua garbata presenza è un punto di riferimento essenziale per La Locanda di Piero di cui è Sommelier e Direttore di sala.

Sergio è un professionista capace di dare l’anima pur di vedere uscire il cliente felice, un vero interprete della moderna arte dell’ospitare a tal punto che oggi veste anche i panni del docente per diversi corsi di formazione sull’accoglienza e ospitalità tenuti dall’Esac Formazione di Creazzo (Vi). “Cucina e sala viaggiano a stretto contatto e in grande sintonia – spiega -. Oggi il valore aggiunto di un ristorante, sta nel servizio che deve essere professionale e coinvolgente senza essere invadente”.

Il punto di vista di Dario

Il gusto succulento e l’amore per il classico sono due elementi costanti della cucina di Renato Rizzardi, un cuoco (perché ama definirsi così, e non chef) che da sempre garantisce nello scenario berico un punto d’approdo dove gustare una cucina vivace e non legata a mode passeggere. Il piatto da non perdere? I primi piatti, soprattutto la pasta ripiena!

I Love Loison

Di Loison Renato Rizzardi racconata: “Vedo nei suoi panettoni una crescita che dimostra una maturità imprenditoriale incredibile. Trasformare il Panettone da dolce relegato alle festività natalizie, ad un prodotto da gustare tutto l’anno, come sta facendo Dario Loison oggi, è uno sforzo davvero notevole ed encomiabile”.

Il ristorante La Locanda di Piero fa parte del circuito JRE (Jeunes Restaurateurs d’Italia) ed è segnalato dalle guide: Guida Michelin, Le Guide de l’Espresso, Gambero Rosso, Venezie a Tavola, Ristoranti che Passione, Fuori casello, Insolito Panettone

La Locanda di Piero

via Roma 34, 36030
Montecchio Precalcino (Vicenza)
Tel: 0445 864827

Site https://lalocandadipiero.it/

L’articolo La locanda di Piero a Montecchio Precalcino: la storia di un cuoco che cucina e scrive proviene da L’altra Vicenza.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE

Stay Connected

9,253FansMi piace
3,542FollowerSegui
2,652IscrittiIscriviti
- Advertisement -
- Advertisement -

ULTIMI ARTICOLI

- Advertisement -