sabato, Marzo 2, 2024
- Advertisement -

Cornedo, dalla suggestiva chiesa di San Sebastiano alla croce del Monte Verlaldo

- Advertisement -

I boschi del Vicentino regalano spesso oasi naturalistiche, in cui immergersi per un po’ di sport o di relax. A Cornedo, in una piccolina collina sorge la suggestiva chiesetta di San Sebastiano, utilizzata per i matrimoni. Dal parcheggio della chiesa si può godere di un bel panorama sul paese. Da qui si dipartono numerosi sentieri che arrivano alla croce del Monte Verlaldo, dal 2021 riposizionata sul monte e illuminata la sera.

La chiesa di San Sebastiano

la chiesa sorge sull’omonimo colle e domina la vallata. In origine era una cappella privata del castello che sorgeva sulla sommità, di proprietà dei nobili Trissino, di cui non rimane traccia. La costruzione del santuario viene fatta risalire alla seconda metà del Quattrocento. Nel Cinquecento la chiesa fu affidata ai Servi di Maria, che vi aggiunsero l’intitolazione alla Madonna e vi costruirono accanto un convento. L’edificio subì numerosi restauri che non intaccarono comunque i tratti originari.

cornedo
La bicicletta arcobaleno presente nel cortile della chiesa. Foto: Marta Cardini

All’interno, in una cappella laterale, è custodito un rilievo in legno policromo raffigurante la Madonna con in braccio il Bambino. Datato 1514, fu eseguito su commissione della famiglia Gonzati. Di notevole pregio artistico sono poi il Martirio di San Sebastiano di Antonio De Pieri del XVIII sec. ed un dipinto di Alessandro Maganza del XVI sec. raffigurante i Santi Carlo, Valentino e Bernardino.

s. sebastiano
L’altare della Madonna di S. Sebastiano. Foto: Marta Cardini

All’esterno della chiesa il giardino è ben curato dal custode e vi è anche una bicicletta “arcobaleno”. Mentre sotto la chiesa c’è un piccolo percorso via crucis molto interessante e percorribile anche da famiglie con bambini.

via crucis
Una delle scene della via crucis presente sotto la chiesa. Foto: Marta Cardini

La croce del Monte Verlaldo

E’ una meta molto ambita da escursionisti più o meno esperti. A partire dalla chiesa di S. Sebastiano si possono trovare dei sentieri che partono dalle contrade Piccoli e Corbara. Possono essere più o meno ripidi, a saliscendi. Un altro sentiero che permette di raggiungere la vetta parte dalla località “mundi alti”. Mentre da Faedo di Monte di Malo l’escursione sembra essere meno difficile.

croce verlaldo
La croce del Monte Verlaldo. Foto gentilmente concessa da Diego Falloppi.

Ci si inoltra nei boschi con i soli rumori della natura. Ci si gode il tragitto boschivo e, se si è fortunati, trovando il sentiero giusto, si può godere anche della bellezza di alcuni campi di lavanda, che in stagione di fioritura, regalano colori e profumi intensi. Con molta pazienza e costanza, è possibile raggiungere la vetta.

Dal Monte Verlaldo scendono anche numerosi appassionati di parapendio. Il luogo è infatti attrezzato con rampa di rincorsa e lancio molto utilizzata dagli amanti del parapendio e deltaplanisti.

verlaldo
Il panorama visibile dal Monte Verlaldo. Foto gentilmente concessa da Diego Falloppi

La nuova croce sul Monte Verlaldo è stata inaugurata il 29 agosto 2021 perchè la vecchia croce era caduta nell’ottobre 2018, in seguito alla tempesta Vaia. E’ alta 13 metri ed è illuminata la sera. E’ rivolta verso il paese di Cornedo come simbolo di protezione.

campo di lavanda
Un campo di lavanda visibile lungo uno dei tragitti. Foto gentilmente concessa da Edi Catia Fongaro
rampa
la rampa di lancio per i paracadutisti. Foto gentilmente concessa da Edi Catia Fongaro

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE

Stay Connected

9,253FansMi piace
3,533FollowerSegui
2,652IscrittiIscriviti
- Advertisement -
- Advertisement -

ULTIMI ARTICOLI

- Advertisement -