venerdì, Aprile 19, 2024
- Advertisement -

Vicenza, pensa in grande

- Advertisement -

Non sono i numeri a far grande una città. Esistono luoghi di modeste dimensioni che fanno invidia perfino alle grandi metropoli: e fra questi Vicenza. Non solo per il suo autore, l’architetto più famoso sulla terra, ma anche per l’ingegno dei suoi abitanti.

Che con la loro industriosità fanno conoscere Vicenza anche nei luoghi più sconosciuti. Sono costoro gli ambasciatori della repubblica vicentina, i migliori promotori della nostra multiforme realtà. Perché la natura è stata generosa con noi, dai monti alla pianura, dalla posizione strategica alla prossimità della montagna al mare. In un contesto simile non poteva mancare l’arte non solo quella espressiva delle scritture o figurativa dei palazzi, le sculture, le pitture, ma anche il genio delle arti applicate.

Per tutte la meccanica, per migliorare quando non modificare il nostro modo di vivere. Ma se Vicenza è tutto questo, e non solo, non avvertiamo la calca di visitatori e tantomeno la sosta. Eppure ci sono, anche se non si notano. Dalle visite ai palazzi, al teatro, ai musei, alle ville, dalla partecipazione alla fiera, ai pellegrini del Monte Berico. È un continuo andirivieni ma senza assembramento.

Sembra quasi che l’ospite o il turista non voglia farsi notare. Un po’ come il carattere dei vicentini. Quella strana contrarietà a mostrarsi consapevoli se non orgogliosi di questo ben di dio. E quindi agire di conseguenza.

Pur piccola quanto a numeri può diventare una grande città per iniziative collettive. Purché lo voglia.

Di Giovanni Bertacche da Vicenza In Centro (Aprile 2023)

__________________________________________________

Vicenza in Centro

“VICENZA IN CENTRO” APS
Associazione di promozione sociale-culturale
Clicca qui per altri contenuti

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE

Stay Connected

9,253FansMi piace
3,533FollowerSegui
2,652IscrittiIscriviti
- Advertisement -
- Advertisement -

ULTIMI ARTICOLI

- Advertisement -