giovedì, Settembre 28, 2023
- Advertisement -

Teatro Comunale di Lonigo, presentata la nuova stagione: “Vi sorprenderemo”

- Advertisement -

È stato presentato questa mattina a Palazzo Pisani il Cartellone 2023-2024 del Teatro Comunale Giuseppe Verdi di Lonigo, programma denso, inaspettato e aperto a un pubblico ampio, che riparte dal numero “trenta”, come gli anni dalla riconsegna del Teatro dopo un accurato restauro. Restauro che, quasi a riconfermare la cura che l’Amministrazione dedica al suo gioiello, vede riapparire le impalcature proprio in queste settimane, per consentire l’adeguamento degli impianti e offrire un maggiore comfort agli spettatori, oltre ad un risparmio energetico per la Comunità e per l’Ambiente. 

Il programma, licenziato dal Direttore artistico Alessandro Anderloni, dal 2023 riconfermato al timone del Comunale fino al 2025, trova alcuni volti molto amati dal pubblico accanto a novità sorprendenti, con spettacoli sensibili ai gusti di diverse generazioni, accostando stili e generi, esplorando la drammaturgia contemporanea e classica, la danza e la musica d’autore. Volti, autori e compagnie che, con disinvoltura, sono conosciuti anche dal pubblico televisivo, elemento che lascia emergere quanto sia la TV a chiedere più teatro e più talento. 

I numeri della stagione 2023-2024 sono riassunti con 13 spettacoli: 8 in abbonamento e 5 fuori abbonamento, con l’inizio fissato per venerdì 3 novembre e la conclusione, prima di lasciar spazio ai Festival di Generazione Teatro e Postounico, domenica 21 aprile 2024 

Il Sindaco di Lonigo Pierluigi Giacomello, lieto di presenziare ad ogni iniziativa lanciata dal «“suo” Teatro», anticipa la voglia di sorprese e dell’impegno sempre crescente dell’Amministrazione nel coinvolgere i cittadini perché siano coscienti del patrimonio culturale che hanno ricevuto in consegna. «Oltre agli spettacoli, in autunno sarà presentato un corposo volume edito da Berica Editrice, che ripercorrerà l’affascinante storia del Comunale, con molte fotografie e curiosità, il migliore dei modi per lasciare un segno di questo trentennale».

L’Assessore al Teatro Alberto Bellieni vuole manifestare il rinnovato ottimismo «per questa stagione che corrisponde al trentennale di un teatro antico, che non smette di meravigliare e accogliere quanti sono pronti a sognare una comunità migliore. Per l’occasione ci saranno delle sorprese, svelate durante la stagione stessa, per far sì che si possa camminare tutti insieme in questo progetto. Il Cartellone porterà una grande varietà di proposte, anche un musical per il periodo natalizio, ideale per le famiglie. Come Amministrazione auspichiamo per la riconferma della stagione precedente, che ci ha sostenuto nel fare sempre meglio. Voglio ringraziare la presidente Bedeschi e tutto il CDA, il Direttore Artistico Anderloni e l’intero staff che lavora per comunicare un teatro più coinvolgente e vicino alle persone».

Manuela Bedeschi, Presidente del Consiglio di Amministrazione, dichiara che «proprio per valorizzare il nuovo programma del Trentennale, sarà aggiunta una serata extra dove presenteremo un importante progetto editoriale dedicato al teatro. Stiamo organizzando la presentazione con una serata dedicata alla città, dove ci saranno i testimoni che in questi anni hanno vissuto e contribuito alla “ricostruzione” del nostro amato Teatro. Grazie all’impegno economico dell’Amministrazione comunale, siamo inoltre riusciti a ottenere la disponibilità per un bellissimo musical, che sarà il regalo di Natale per le famiglie e per quanti vorranno vivere la festività come un momento di grande bellezza».

Alessandro Anderloni si fa interprete dello spirito che ha animato le scelte del nuovo anno teatrale. «È una stagione trasversale e multi generazionale che rompe gli schemi e mescola i generi, che contamina il passato con il presente e con il futuro, che accoglie i “mostri sacri” e le promesse del palcoscenico. Abbiamo cercato, accostato, immaginato, osato. Ci confrontiamo con una stagione, la 2022/23, che ha segnato i numeri più alti degli ultimi dieci anni e tra quelli dalla riapertura del 1993. Sapremo fare meglio? Non lo so. Ma sono certo che sorprenderemo. Abbonarsi al Comunale di Lonigo per crederci».

Dal nuovo Cartellone emerge la scelta per ripartire dai classici del teatro e della letteratura rinnovando, soprattutto per le nuove generazioni, i moderni come San Francesco, Arlecchino, Romeo e Giulietta e il giallo di Agatha Christie. Questo vero e proprio “passaggio di consegne” tra attrici e attori delle diverse generazioni avranno i nomi di Simone Cristicchi (voluto a furor di popolo dal pubblico della scorsa stagione e in anteprima regionale con il suo nuovo spettacolo), Giulio Corso, Vanessa Gravina e Gioele Dix, solo per nominarne alcuni. La sorpresa più attesa sarà il fantasmagorico e tecnologico Lights in the Dark della compagnia giapponese E.L. Squad che porta a Lonigo la danza contemporanea spettacolarizzata con la tecnica dell’elettroluminescenza, in una tappa di un tour mondiale travolgente. Tra le attrici emergenti e già sorprendenti della nuova scena del teatro italiano, con un classico di Pirandello, arriverà a Lonigo Lucia Lavia. Non meno presente sarà la “quota risata”, con Paolo Cevoli, Vanessa Incontrada con Gabriele Pignotta e il dissacrante Natalino Balasso, amati dal pubblico perchè capaci di un’ironia consapevole. Una delle novità di quest’anno, a festeggiare i trent’anni dalla riapertura, sarà il Musical, con A Christmas Carol tratto da Charles Dickens, per la regia di Fabrizio Angelini, a chiusura dell’anno 2023: un momento magico per le famiglie, un testo imprescindibile per ogni generazione che voglia vivere lo spirito del Natale. La musica sinfonica sarà protagonista del concerto dell’Orchestra del Teatro Olimpico di Vicenza. L’attenzione sarà rivolta anche alla tradizione della Commedia dell’Arte con Stivalaccio Teatro e alle compagnie locali, L’Archibugio e La Compagnia degli Orsi, i cui spettacoli garantiscono il rapporto di fiducia con il pubblico. 

La vita culturale del Teatro e di un’intera città è consentita grazie all’attenzione e al sostegno di molti attori economici che sono parte della vita degli Spettatori tra cui, oltre al fondamentale apporto dell’Amministrazione Comunale, Rino Mastrotto Group, Fondazione Farmacia Miotti, Autovega, Fabbrica Italiana Sintetici.

La campagna abbonamenti aprirà il 3 settembre 2023. Informazioni sul sito.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE

Stay Connected

9,253FansMi piace
3,529FollowerSegui
2,652IscrittiIscriviti
- Advertisement -
- Advertisement -

ULTIMI ARTICOLI

- Advertisement -