sabato, Marzo 2, 2024
- Advertisement -

Michele Serra in scena a Schio per la rassegna “Grande Teatro”

- Advertisement -

Un grande protagonista del giornalismo italiano, Michele Serra, in scena al Teatro Astra di Schio per la stagione Schio Grande Teatro della Fondazione Teatro Civico e del Comune di Schio realizzata in collaborazione con Arteven Circuito Teatrale Regionale.

Michele Serra calca il palcoscenico scledense sabato 11 marzo ore 21 con il suo spettacolo “L’amaca di domani”.

Scrivere ogni giorno, per trent’anni filati, la propria opinione su un giornale è una forma di potere o una condanna? Un esercizio di stile o uno sfoggio maniacale degno di un caso umano? Bisogna invidiare le bestie, che per esistere non sono condannate a parlare? Michele Serra è per la prima volta a Schio con l’ironia pungente e provocatoria de “L’Amaca”, la rubrica di corsivi pubblicata su “La Repubblica”, attraverso cui punta i riflettori sulla politica e sulla società italiana.

Le parole, con le loro seduzioni e le loro trappole, sono le protagoniste di questo monologo teatrale comico e sentimentale, impudico e coinvolgente. Serra apre al pubblico la sua bottega di scrittura, senza nascondere le scorie, i trucioli, le fatiche. Le persone e le cose trattate nel corso degli anni – la politica, le star vere e quelle fasulle, la gente comune, il costume, la cultura – riemergono dal grande sacco delle parole scritte con intatta vitalità e qualche sorpresa.

Uno spettacolo intenso e nostalgico che mostra il giornalista e l’uomo, il mestiere e la passione di scrivere, le parole e la realtà che raccontano. Il Text Mining, una tecnica di classificazione e analisi del testo, aiuta Serra a dipanare la matassa della propria scrittura, ma gli fornisce anche traccia delle proprie debolezze e delle proprie manie attraverso un attento studio delle parole. Il vero bandolo, come per ogni cosa, forse è nell’infanzia. Il finale, per fortuna, è ancora da scrivere.

Michele Serra
Michele Serra

Michele Serra è nato a Roma nel 1954 ma cresciuto a Milano. Ha cominciato a scrivere a vent’anni e non ha mai fatto altro per guadagnarsi da vivere. Dal 1996 collabora con “La Repubblica”, per cui ha anche curato la rubrica quotidiana “L’amaca”. Ha fondato e diretto il settimanale satirico “Cuore”. Tra le sue opere letterarie, “Il nuovo che avanza” (1989), “Il ragazzo mucca” (1997), “Cerimonie” (2002), “Gli sdraiati” (2013). Nel 2017 pubblica la raccolta delle rubriche quotidiane scritte negli ultimi venticinque anni “Il grande libro delle amache”.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE

Stay Connected

9,253FansMi piace
3,533FollowerSegui
2,652IscrittiIscriviti
- Advertisement -
- Advertisement -

ULTIMI ARTICOLI

- Advertisement -