lunedì, Luglio 15, 2024
- Advertisement -

Festival Vicenza in Lirica … e rideremo delle farfalle dorate

- Advertisement -

Giunge all’undicesima edizione il “Festival Vicenza in Lirica…e rideremo delle farfalle dorate ideato e promosso dall’associazione Concetto Armonico, con la direzione artistica di Andrea Castello.

Il Festival gode del sostegno del Ministero della Cultura, del sostegno e collaborazione del Comune di Vicenza e di AGSM AIM, del patrocinio della Regione del Veneto, del Teatro La Fenice di Venezia, del Comune di Sabbioneta e della collaborazione con l’Archivio storico Tullio Serafin.

Inoltre, sponsor privati, partner e collaborazioni supportano l’iniziativa. È fondamentale la collaborazione con le Gallerie d’Italia – Vicenza, istituzione fra le prime a credere nel festival.

La rassegna, che trova ospitalità alTeatro Olimpico con un cartellone denso di proposte articolate dal 7 giugno al 10 settembre, per poi concludersi ad ottobre è stata presentata all’Odeo del Teatro Olimpico dall’amministrazione comunale e dal direttore artistico Andrea Castello.

“La nuova edizione di Vicenza in Lirica è particolarmente ricca grazie al grande lavoro del direttore artistico Andrea Castello che, anno dopo anno, con passione e dedizione, riesce a far crescere sempre di più l’apprezzato e partecipato festival – ha commentato l’amministrazione -. Accanto all’attenzione sempre rivolta ai giovani e alla solidarietà desideriamo sottolineare le numerose collaborazioni con realtà non solo del territorio ma anche con festival e istituzioni fuori provincia e regione che conferiscono al cartellone uno spessore nazionale e internazionale. Infine l’originalità degli spettacoli proposti non mancherà di suscitare curiosità ed interesse nel pubblico appassionato”.

“Come per ogni edizione, desidero iniziare questo mio saluto con lo stesso entusiasmo ricco di riconoscenza verso tutti coloro che sostengono il Festival Vicenza in Lirica, dalle Istituzioni agli artisti, dal pubblico alla stampa e, non per ultimo, agli sponsor che sono linfa vitale del festival e della cultura – ha dichiarato il direttore artistico Andrea Castello -. Sento sempre di più una grande responsabilità verso i giovani artisti cantanti lirici che in Vicenza in Lirica trovano un trampolino per iniziare a realizzare i loro sogni o, meglio dire, il loro lavoro di artista. Undici edizioni di sinergie, collaborazioni, incontri, idee, che arricchiscono sempre di più la qualità artistica del Festival, propagandola anche in altre città. La parola Festival per me e per il mio team è sinonimo di opportunità e, proprio per questo, i primi ad essere coinvolti nella programmazione sono i giovani artisti dal Concorso lirico Tullio Serafin o vincitori di altri premi in manifestazioni che mi vedono impegnato in giuria. Ai giovani si aggiungono i grandi nomi della lirica spesso ingaggiati nella formazione dietro le quinte, ma anche sul palcoscenico del Teatro Olimpico, unico al mondo. Buon Festival…e rideremo delle farfalle dorate”.

Il Festival si è sempre presentato come uno spazio di attenzione ai giovani artisti in formazione sostenuti e perfezionati dai grandi nomi della lirica, tra cui Barbara Frittoli e Sara Mingardo. Anche quest’anno Vicenza in Lirica conferma il sostegno alle nuove promesse della lirica, offrendo loro la possibilità di mettersi in gioco nelle produzioni in cartellone attraverso un percorso di Opera-Studio e grazie alle masterclass di canto lirico. Proprio per l’attenzione che il Festival riserva alle nuove generazioni di cantanti, l’edizione del 2023 si aprirà con un concerto Finale del Concorso lirico Tullio Serafin al Teatro Olimpico (7 giugno alle 20.30) e con protagonista il genio di Salisburgo Wolfgang Amadeus Mozart. Dopo le selezioni svoltesi al Teatro dell’Opera di Roma, Teatro alla Scala di Milano, Teatro Carlo Felice di Genova, Teatro Tullio Serafin di Cavarzere, The Israeli Opera Tel Aviv e Teatro Olimpico di Vicenza, le giovani voci selezionate si contenderanno i ruoli dell’opera Così Fan tutte di Wolfgang Amadeus Mozart al Teatro Olimpico. La giuria sarà presieduta dal Maestro Alessandro Galoppini, casting manager del Teatro alla Scala.

Il 10 giugno alle 21 ritorna il concerto benefico a favore di Assi Gulliver–Associazione Sindrome di Sotos Italia. Protagonisti del concerto il Coro e Orchestra di Vicenza diretti da Giuliano Fracasso, il soprano Claudia Belluomini e con la straordinaria partecipazione del contralto Alessandra Visentin. Tutto il ricavato della serata sarà devoluto in beneficenza ad Assi Gulliver e destinato alla ricerca, verso questa malattia genetica rara che colpisce un bambino su 14.000. Il concerto sarà reso possibile grazie all’intervento della Casa di Cura Villa Berica di Vicenza e Vidata, principali sostenitori della causa benefica sostenuta da Concetto Armonico.

Vicenza in Lirica è tra queifestival che hanno l’ambizione di proporre riscoperte come “Ecuba, opera in tre atti di Gian Francesco Malipiero amico di Tullio Serafin, che la diresse in prima assoluta al Teatro Reale dell’Opera di Roma nel 1941. “Ecuba” (in forma di concerto), che rientra nel progetto ideato da Concetto Armonico Malipiero, Callas, Serafin maestri del ‘900, andrà in scena al Teatro Olimpico l’11 giugno alle 21: si esibiranno Yuliya Pogrebnyak (Ecuba), Laura Polverelli (Polissena), Graziella De Battista (una servente), Paolo Leonardi (Ulisse), Patrizio La Placa (Taltibio), Michele Soldo (Agamennone), Alberto Mastromarino (Polimestore). La direzione dell’Orchestra di Padova e del Veneto è affidata al maestro Marco Angius; coro Iris Ensemble preparato da Marina Malavasi.

Nell’ambito della formazione, nel mese di giugno, sono in programma due master class di canto lirico tenute da Giovanna Canetti e Barbara Frittoli presso l’Oratorio San Nicola. I percorsi formativi che vedranno protagonisti giovani cantati lirici provenienti da tutto il mondo, troveranno la loro conclusione con il concerto finale rispettivamente il 12 giugno ed il 17 giugno alle ore 21.

Vicenza in Lirica il 21 giugno, per la “Festa europea della Musica, nel giardino del Teatro Olimpico proporrà “Bacio sublime, concerto dedicato alla musica di Puccini con l’Ensemble dell’Orchestra dei Colli Morenici ed i solisti del Festival premiati dal direttore artistico Andrea Castello in altri Concorsi lirici.

La seconda parte del Festival Vicenza in Lirica si terrà dal 2 al 10 settembre e, ancora una volta, a dare l’avvio alla kermesse tanto attesa sia a livello nazionale che internazionale saranno i giovani con il concerto finale della master class tenuta dal mezzosoprano Renata Lamanda (Oratorio di San Nicola, 1 settembre ore 21).

In onore di Giacomo Puccini, gli artisti della Puccini Festival Academy del Festival di Torre del Lago si presenteranno all’Odeo del Teatro Olimpico il 2 settembre alle ore 21 in un recital dedicato al Maestro lucchese. Una collaborazione, questa, tra Festival Vicenza in Lirica e Fondazione Festival Puccini, ripresa dopo gli “stop” imposti dalla pandemia.

Tra gli eventi principali del Festival, l’esecuzione del “Requiem di W.A. Mozart aprirà ufficialmente il cartellone lunedì 4 settembre alle 21 al Teatro Olimpico. Protagonisti del concerto saranno Barbara Frittoli, Sara Mingardo, Riccardo Zanellato, Roberto Manuel Zangari ed il coro “Iris ensemble” preparato da Marina Malavasi. Con il celebre capolavoro mozartiano, debutterà al Festival vicentino L’Orchestra Camerata Musicale Città di Arco (Trento), diretta dal Maestro Marco Comin, già applaudito nel festival 2021.

Dopo “Mitridate, Re di Ponto” (2021) e “Don Giovanni” (2022) è la volta dell’opera “Così fan tutte di W.A. Mozart, produzione ufficiale dell’undicesimo Festival Vicenza in Lirica. Protagonisti saranno i vincitori del Concorso lirico Tullio Serafin che parteciperanno ad un’ Opera-Studio a partire da agosto 2023 tenuta da Barbara Frittoli che curerà i recitativi, Edmondo Mosè Savio che curerà la parte musicale e dirigerà il capolavoro mozartiano, Cesare Scarton per quanto riguarda la regia. Un intenso lavoro che farà debuttare i solisti in uno dei palchi più ambiti del panorama lirico internazionale, con l’Orchestra dei Colli Morenici, realtà musicale consolidata che ritorna a Vicenza dopo il successo ottenuto nel 2022 con il Don Giovanni. La parte corale è affidata a Voc’è – laboratorio corale classico preparato da Alberto Spadarotto (recite 9 e 10 settembre ore 20,30 – prova generale aperta al pubblico 7 settembre ore 20.30).

Parlando di titoli poco eseguiti, il Festival farà un salto all’indietro nel tempo all’origine del melodramma, con l‘intermezzo comico del ‘700 di scuola napoletana “L’ammalato immaginario di Leonardo Vinci, presentato nel cortile della Gallerie Italia – Vicenza venerdì 8 settembre, ore 17. Giovani protagonisti dell’intermezzo saranno: Elisabetta Ricci e Daniel Di Prinzio, la mise en espace curata da Anna Perotta (che debutta nel festival dopo l’esperienza maturata nel 2022) e con l’accompagnamento musicale dell’Ensemble Vicenza in Lirica diretto al cembalo da Sergio Gasparella.

Particolare attenzione merita anche il concerto dedicato ad Astor Piazzolla “Tango e le Quattro stagioni di Buenos Aires, eseguito dall’Ensemble Euritmus. L’evento è organizzato in collaborazione con Italia Exhibition Group, Vicenzaoro e ViOff, in occasione della Fiera Oro di settembre, con il quale il festival riprende la collaborazione dopo la pandemia (8 settembre alle ore 21, luogo da definire).

Riprende in grande stile anche il programma “Artigiani all’Opera in collaborazione e con il sostegno di Confartigianato Imprese Vicenza. Saranno sette gli Artigiani con la loro “bottega” che si avvicineranno al mondo del teatro, ampliando la propria esperienza a contatto con gli artisti del festival: dal trucco al parrucco, dalla fotografia alla comunicazione, dalla sartoria alle luci. Un intenso percorso che li porterà a diventare veri protagonisti nel cartellone del festival (ognuno nelle proprie mansioni) per il progetto dell’intermezzo di Leonardo Vinci.

Le scuole ritorneranno ad essere protagoniste nel programma dedicato ai giovani, voluto dalla direzione artistica. Sono diverse le scuole del territorio, ma anche da fuori regione che parteciperanno al festival, portando a teatro gli alunni accompagnati dai loro docenti, da famigliari ed amici, magari profani di teatro. Una nuova collaborazione è stata instaurata con l’Istituto Alessandro Rossi di Vicenza e con il Liceo Tito Lucrezio Caro di Cittadella. Confermata la pluriennale presenza con il liceo Guarino Veronese di San Bonifacio e con l’Istituto Madonna della Neve di Brescia. Oltre alla presenza in teatro durante gli spettacoli, alcuni alunni verranno coinvolti nelle produzioni del Festival.

Sono molte le collaborazioni presenti: il Festival ha instaurato una sinergia con il Comune di Sabbioneta ed il Teatro all’Antica “gemello” del Teatro Olimpico di Vicenza. Un’altra nuova collaborazione è stata confermata con Aria di Musica di Roma. Ritorna ancora una volta a Vicenza l’Archivio Ricordi di Milano con una conferenza tenuta da Pierluigi Ledda e riguardante l’opera Medea di Luigi Cherubini, registrata dalla Callas e Serafin nel 1957. Il progetto con l’Archivio Ricordi rientra nel programma Malipiero, Callas, Serafin, maestri del ‘900, nel centenario dalla nascita della diva greca, che si svolgerà ad ottobre presso Oratorio di San Nicola. Le città ed istituzioni che collaboreranno con il Festival Vicenza in Lirica ospiteranno, a sua volta, un concerto. Un’ulteriore collaborazione è quella instaurata con l’Istituto Italiano di Cultura di Amsterdam, che ospiterà un concerto con protagonisti dell’opera “Così fan tutte (ottobre 2023). Consolidata la presenza del Comune di Cavarzere – paese natale di Tullio Serafin – che ospiterà all’interno del Cavarzere Opera Festival alcuni titoli del cartellone di Vicenza in Lirica (ottobre 2023). Grazie alla sensibilità del Sovrintendente Fortunato Ortombina è stato nuovamente confermato il patrocinio del Teatro La Fenice di Venezia arricchito con la consueta collaborazione riguardante gli abbonati che potranno accedere agli spettacoli del Festival con un biglietto in convenzione.

Il Festival si concluderà con I martedì musicali del Festival Vicenza in Lirica, il 3, 10, 17, 24 ottobre, alle 17 all’Oratorio di San Nicola (programma in via di definizione).

Cartellone completo e info sui biglietti su www.vicenzainlirica.it

——
Fonte: “Festival Vicenza in Lirica…e rideremo delle farfalle dorate” , Comune di Vicenza

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE

Stay Connected

9,253FansMi piace
3,533FollowerSegui
2,652IscrittiIscriviti
- Advertisement -
- Advertisement -

ULTIMI ARTICOLI

- Advertisement -