giovedì, Febbraio 22, 2024
- Advertisement -

“Six memos” a Palazzo Cordellina una performance musicale ispirata a Italo Calvino

- Advertisement -

Dal terzo progetto di residenza artistica di Bacàn, svoltasi a Palazzo Cordellina tra luglio e settembre 2023, è nato un quintetto che traendo ispirazione da “Lezioni americane” di Italo Calvino ha realizzato “Six memos”, una performance site-specific che è stata registrata e che si può vedere nel canale YouTube VicenzaCultura al link https://bit.ly/Bacan_PalazzoCordellina

L’iniziativa realizzata con il contributo dell’assessorato alla cultura, al turismo e all’attrattività della città, della Biblioteca civica Bertoliana e della Fondazione Monte di Pietà, è una produzione di associazione culturale Bacàn in coproduzione con OperaEstate Festival Veneto.

La residenza si è sviluppata dal 18 al 20 luglio nella sala Udienze al piano terra di Palazzo Cordellina: quattro musicisti under 35 hanno lavorato da mattina a sera a improvvisazioni che hanno restituito al pubblico giovedì 20 luglio nel giardino del palazzo e in un concerto il 30 settembre, in occasione della Notte europea dei ricercatori.

L’associazione vicentina Bacàn ha voluto rendere omaggio al grande scrittore italiano nel centenario dalla nascita, chiedendo infatti ai musicisti in residenza di rielaborare artisticamente, trasponendo in musica, i sei capitoli che formano il saggio.

Leggerezza, rapidità, esattezza, visibilità, molteplicità e coerenza (solo progettata) sono i valori che per Calvino deve avere la letteratura del ventunesimo secolo e che il linguaggio improvvisativo dell’ensemble ha fatto propri.

Nello storytelling di progetto le voci dei musicisti protagonisti (Beatrice Miniaci – flauto, ottavino; Ludovico Franco – tromba, piatto, live electronics; Dan Kinzelman – sassofono, clarinetto; Nicola Traversa – chitarra, banjo, voce; Nicolò Masetto – contrabbasso) raccontano l’esperienza e il processo creativo che hanno vissuto. Le immagini sono relative alla prima resitituzione pubblica avvenuta il 20 luglio. Il pubblico presente ha potuto cogliere l’interazione tra i musicisti, da cui è scaturito un flusso sonoro sviluppatosi in stretta relazione con il luogo che ha ospitato la performance. Il cortile di Palazzo Cordellina è diventato dunque esso stesso elemento caratterizzante per l’evolversi dell’improvvisazione.

Improvvisazione performativa ispirata a Lezioni Americane di Italo Calvino: Leggerezza, Rapidità, Esattezza, Visibilità, Molteplicità, Coerenza.

Beatrice Miniaci – flauto, ottavino

Ludovico Franco – trombe, live electronics

Dan Kinzelman – sassofono, clarinetto, mentor artistico

Nicola Traversa – chitarra, banjo, voce

Nicolo’ Masetto – contrabbasso

produzione BACÀN

coproduzione OperaEstate Festival

con il supporto di Biblioteca Civica Bertoliana, Comune Città di Vicenza, Fondazione Monte di Pietà di Vicenza

Martino Cuman – fonica

Raffaele Schiavone – graphic designer

Valentina Fin, Augusto Dalle Aste – project management

——
Fonte: “Six memos” a Palazzo Cordellina una performance musicale ispirata a Italo Calvino , Comune di Vicenza

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE

Stay Connected

9,253FansMi piace
3,533FollowerSegui
2,652IscrittiIscriviti
- Advertisement -
- Advertisement -

ULTIMI ARTICOLI

- Advertisement -