Turismo nonostante il lockdown, parte la campagna social “Una cartolina per Asiago”

0
403

Asiago, insieme alle associazioni di categoria, lancia una call social dal 20 aprile al 20 maggio per mantenere vivo il legame con i turisti. Chiunque potrà inviare le foto delle proprie vacanze sull’Altopiano e le immagini saranno riunite sotto gli hashtag #UnaCartolinaperAsiago e #asiago7comuni per rivivere coralmente emozioni

Se in questo momento difficile le persone non possono raggiungere Asiago, allora è l’Altopiano che si muove verso di loro. I grandi eventi che ci travolgono portano con sé novità e abitudini rivoluzionate, anche se certe cose non cambiano mai: la bellezza dell’ Altopiano di Asiago è intatta, con la sua pianura vivida, le montagne a vegliare i colori e la storia respirata in ogni angolo. In attesa di rivivere tutto questo allora, è bello ripescare nella memoria i bei momenti vissuti dentro un panorama così significativo per non dimenticarlo mai. Per una volta non bisognerà inviare una cartolina da Asiago, ma si dovrà inviarla per Asiago, stringendoci tutti in questo momento e trasformando la distanza in straordinaria unione.

La call

Asiago, in collaborazione con le associazioni di categoria, lancia una call attraverso i canali social di tutte le attività per raccogliere materiale fotografico da poter riunione sotto gli hashtag #UnaCartolinaperAsiago e #asiago7comuni. L’appello parte oggi e andrà avanti fino al 20 maggio. Le immagini saranno riprese dai singoli profili che sono promotori dell’iniziativa, ma anche dalla pagina @visitasiago che due volte a settimana, sia su Instagram che su Facebook, creerà una vera e propria galleria emozionale in cui far rivivere Asiago e la sua poesia. Ogni foto sarà accompagnata da nome, cognome e città di provenienza di chi l’ha scattata. L’obiettivo del Comune di Asiago è quello di fare rete coinvolgendo tutto il territorio e di portare avanti un’azione mirata di brand protection, mantenendo saldo il legame con tutti gli amanti dell’Altopiano.

Clicca qui se apprezzi e vuoi sostenere il network VicenzaPiù: #iorestoaacasa tanto viene #vicenzapiuacasamia

#iodacasapensoatuttinoi: scrivi a [email protected] storie ed emozioni belle per un libro anche tuo dopo il Coronavirus.

Clicca qui per la situazione ora per ora sul Coronavirus e qui per tutte le nostre notizie sull’argomento, ndr)

- Pubblicità -