Vicenza e Montanari, in Basilica Palladiana l’omaggio al “pintor de los toros”

0
168
Montanari

In occasione dell’anniversario della nascita del maestro d’arte Roberto Montanari (19 luglio 1937), noto come “El Pintor de los Toros”, poiché i soggetti dei suoi quadri sono soprattutto tori e paesaggi spagnoli, la città di Vicenza vuole ricordare uno tra i pittori italiani più rappresentativi dell’arte contemporanea del XX e XXI secolo, per ricordare il lustro e il valore artistico e culturale che ha dato alla città di Vicenza.

Dal 18 al 26 luglio in Basilica Palladiana, in collaborazione con Ambasciata di Spagna, Comune, Regione, si terrà l’omaggio a Montanari, già ricordato a fine maggio dall’amministrazione con una targa in viale Milano, dove risiedeva e aveva il suo studio, quando il cosiddetto “quadrilatero” grazie alla sua carismatica figura attirava personaggi quali Sergio Leone, mentre ora è noto alle cronache per il degrado. Un degrado che si potrebbe eliminare con gli eventi, come “Non ho l’età” e la “festa greca” in Campo Marzo , delle belle iniziative che speriamo non rimangano relegate all’estate (Covid permettendo), ma anche con l’arte, magari spostando ogni tanto l’attenzione dalla Basilica Palladiana e Corso Palladio per portarla, a pochi metri, in zone più “sfortunate” ma potenzialmente fruttifere in quanto strategiche (a pochi passi dalla stazione) e non prive di storie e personaggi (Montanari appunto) come viale Milano e via Napoli. «La Spagna ringrazia e non dimentica il valore artistico del Pintor de los toros» scrive su Facebook la pagina dedicata a Roberto Montanari.

Clicca qui se apprezzi e vuoi supportare il network VicenzaPiù

- Pubblicità -