Premio Giotto, consegnata un’aula creativa alla scuola primaria “G.Pascoli” di Grezzana (Vr)

0
23

L’aula creativa messa in palio nell’ultima edizione del Premio GIOTTO La Matita
delle Idee, il concorso promosso da FILA Fabbrica Italiana Lapis ed Affini è stata ufficializzata e consegnata alla scuola primaria Giovanni Pascoli di Grezzana (VR). Non ci sono stati tagli di nastri e festeggiamenti, la delicatezza del periodo non lo permette, ma questo non toglie la soddisfazione del corpo docente e degli alunni che hanno un nuovo spazio a loro disposizione. Un’aula completamente rinnovata che ha voluto racchiudere al suo interno anche il concetto dell’opera che ha permesso agli studenti di conquistare la giuria tecnica per originalità e creatività, primeggiando tra le oltre 1650 prodotti da tutta Italia per l’edizione 2018/19.
Uno spazio studiato da un architetto a partire dalle esigenze di studenti e insegnanti e che, nel piano originario del progetto, vuole accogliere la creatività dei bambini. Un’aula che si mette oggi a disposizione della scuola uno spazio in più per svolgere le attività in piena sicurezza.
Ma qual è il lavoro che ha il permesso ai grezzanesi di aggiudicarsi l’ambito del premio nazionale? A partire dalla traccia del concorso “Colore, forma, spazio e luce: l’insieme che crea un’armonia”, i piccoli studenti sono riusciti a creare un’armonia del divenire. Perché “Mutevoli armonie” non è solo il titolo dell’opera ma il racconto di un’idea progettuale che si esplica nella sua duplice capacità di essere e di trasformarsi continuamente così come fa la natura ogni giorno. Una tavola metallica e tanti tasselli magnetici colorati sempre in movimento, per una sperimentazione interattiva, ludica e divertente.
E così il pavimento della nuova aula creativa diventa la riproduzione (calpestabile) degli stessi tasselli della tavola, mentre lungo le pareti si sviluppa la lavagna magnetica su cui è possibile disporre di volta in volta i lavori degli alunni. E come un’opera in armonico fluire, dalle estremità della lavagna prende forma il piano di lavoro, due strutture ricurve che accolgono gli alunni lungo una linea unica e non convenzionale, migliorandone comunicazione e interazione. La soffittatura è circolare e illuminata con una grafica che imita lo scenario del cielo per ricreare quella stessa serenità che ispira la visione reale, stimolando al contempo la creatività. I materiali utilizzati sono nobilitati di colore neutro in contrasto con il colore delle pareti dell’aula, un tono su tono grigio chiaro
e grigio più scuro. Le note di colore sono nelle grafiche a pavimento, nelle antine dei dieci mobiletti, nelle sedute (tutti di toni differenti) e nelle stesse opere degli alunni esposte sulla speciale lavagna.
A completare l’aula, una LIM di ultima generazione, una lavagna in ardesia per le spiegazioni più classiche con il gessetto e tutto il materiale creativo firmato dai brand FILA, per un valore complessivo di 25mila euro.
Le parole del Dirigente Scolastico, Sergio Cavarzere: “La vincita del concorso nazionale Premio Giotto La matita delle idee è stata motivo di orgoglio per l’intero Istituto e l’aula oggi a disposizione è un dono prezioso per offrire ai nostri studenti ancora più spazio per proseguire le attività in piena sicurezza. In questo momento particolarmente complesso, inoltre, un segnale forte e positivo per la scuola come pilastro fondante della nostra società. Un sentito grazie a FILA per il sostegno e la collaborazione. Rispetto all’opera torno e ringraziare gli insegnanti Anna Susi Argiolas e Milena Formenti che hanno guidato i bambini lungo un lavoro di ricerca a partire dall’ascolto della musica e delle emozioni scaturite. Da qui un elaborato originale che sa essere mutevole, cogliendo di volta in volta l’essenza del gruppo che partecipa alle sue modifiche ”.
ProsegueOrietta Casazza , Direttore Marketing FILA “Siamo lieti di essere riusciti a consegnare l’aula nonostante le difficoltà di questo periodo e siamo felici che possa essere un aiuto concreto di fronte alle nuove regole imposte dall’emergenza sanitaria. Oggi più che mai continuiamo a essere al fianco delle scuole e di chi le anima per sostenere la progettualità didattica, la creatività e la promozione del talento ”.
Ma i concorsi nazionali non finiscono qui e l’azienda icona del colore, anche in questo periodo di difficoltà, supporta il mondo della scuola. Continua infatti “Cento di questi anni”, l’edizione che lo scorso anno si è dovuta interrompere a causa dell’emergenza e che oggi dà la possibilità a tutti coloro che non hanno potuto terminare o preparare la loro opera, consegnarla fino al prossimo 25 febbraio 2021. Maggiori dettagli sul sito https://lamatitadelleidee.fila.it/

- Pubblicità -