Porto Burci, ancora incertezza sul futuro ma associazioni rilanciano ‘SpaziInsoliti’ per scoprire i luoghi inesplorati di Vicenza

spazi insoliti Vicenza edizione 2019
spazi insoliti Vicenza edizione 2019

Torna l’iniziativa SpaziInsoliti rivolta ai giovani dai 15 ai 30 anni per far rivivere e riscoprire con la propria arte i luoghi nascosti di Vicenza. ‘SpaziInsoliti’ è un’idea delle associazioni che gestiscono lo spazio Porto Burci, che naviga ancora nella nebbia dell’incertezza sul suo futuro. “Ci è stata garantita la possibilità di recuperare alcuni dei mesi di chiusura, ma ancora non ci è chiaro se saranno riconosciuti tutti i 9 mesi di chiusura causa Covid e se a fine gestione l’immobile sarà messo a bando rimanendo un centro culturale per le politiche giovanili o sarà utilizzato per altre funzioni” si legge sul sito di Porto Burci.

Nel frattempo però le attività non si fermano e Porto Burci annuncia “un’estate ricca di proposte, consci del bisogno comune di vivere momenti di socialità, dopo tutti questi mesi difficili. Proprio per questo motivo siamo convinti che questo spazio debba essere vissuto anche dopo la fine dell’estate e chiediamo una risposta immediata dal Comune, da poter dare anche alle oltre 1800 persone che hanno firmato l’appello“.

Nel frattempo entro il 7 maggio c’è tempo per costituire il team che organizzerà appunto l’edizione 2021 di SpaziInsoliti: “Vogliamo scoprire gli spazi inesplorati di Vicenza, le location nascoste, i luoghi privati: dai sottoscala ai giardini, dalle terrazze ai retrobottega, androni esclusivi e uscite d’emergenza. Vogliamo riempirli di arte, suoni, parole, immagini, idee. Restituirli a quella città che ancora ha voglia di immaginare, creare, scoprire e lasciarsi stupire”.

 

- Pubblicità -