Pojana Maggiore, al via lavori per condotta idrica che porta acqua senza Pfas

0
68

«È partito, lunedì 11 maggio, i cantiere di Acquevenete per la realizzazione della condotta idrica Ponso-MontagnAna-Pojana Maggiore che porterà acqua pulita, senza PFAS. La nuova condotta è un investimento da oltre 25 milioni di euro e prevede la posa di oltre 22 chilometri di tubazioni e la realizzazione di un serbatoio di accumulo da 10.000 metri cubi a Montagnana» Lo annuncia il comune di Pojana Maggiore in una nota pubblicata sulla sua pagina Facebook.

In questo modo si chiuderà la fornitura di acqua dalla centrale di Madonna di Lonigo (contaminata da PFAS) per i Comuni di Montagnana e del basso vicentino, in particolare Alonte, Asigliano, Orgiano e Pojana Maggiore (gestiti da Acquevenete) e Noventa Vicentina (che ha invece come gestore Viacqua). Il tutto rientra nel disegno complessivo del Mosav, il Modello strutturale degli acquedotti del Veneto.

Clicca qui se apprezzi e vuoi supportare il network VicenzaPiù: #iorestoaacasa tanto viene #vicenzapiuacasamia

Clicca qui per la situazione ora per ora sul Coronavirus e qui per tutte le nostre notizie sull’argomento, ndr)

- Pubblicità -