Sesso e disabilità, a Cassola incontro con Max Ulivieri del Comitato Lovegiver. Ospite Stefano Gheller

0
13
Max Ulivieri

Il 17 ottobre alle ore 21.00 presso l’Auditorium Vivaldi di Cassola è in programma l’incontro “Amore&Disabilità” con Maximiliano Ulivieri, attivista per l’assistenza sessuale dei disabili in Italia e fondatore del Comitato Lovegiver che sarà per la prima volta nel bassanese a presenziare un evento aperto alla cittadinanza.

Ulivieri pur affetto da una sindrome altamente invalidante ha saputo affermarsi in ambito professionale e privato: è infatti docente e formatore nel campo del turismo accessibile per disabili, collaboratore de Il Fatto Quotidiano, autore di LoveAbility, il primo libro italiano che affronta il tema dell’assistenza sessuale per disabili, e da aprile è diventato anche papà di Sophie, per la prima volta si dovrà quindi occupare anche di un’altra persona.

Porterà a Cassola la sua esperienza e ne parlerà con Giulia Tortorelli, psicologa psicoterapeuta. In particolare presenteranno “Perché mai un Life & Love Coach a 4 ruote?” un progetto ancora in fase sperimentale, sull’importanza dell’introduzione degli operatori O.E.A.S. (operatori all’emotività, all’affettività e alla sessualità).

Tra i partecipanti ci sarà anche Stefano Gheller, il quarantasettenne disabile di Cassola malato di distrofia muscolare progressiva, che in passato aveva espresso l’intenzione di ricorrere al suicidio assistito, poi ritrattata grazie al sostegno di tante persone. In tanti hanno infatti manifestato solidarietà rispetto alla sua situazione e al suo sogno: visitare New York e conoscere Madonna. L’evento è organizzato dal Comune di Cassola, APS Disability Freedom e Fondazione Aida nell’ambito del Festival della disabilità creativa.

- Pubblicità -