Il Dipartimento del Bacchiglione: Vicenza e il primo censimento dopo l’Unità d’Italia, 1871

0
36

Dal 1806 la Provincia Vicentina annessa al Regno d’Italia era stata denominata “dipartimento del Bacchiglione” e comprendeva Castelfranco e Noale ed il cantone di Quero. Il dipartimento, con 328 mila abitanti, era il più popoloso del Veneto. Nel 1818, con nuove riforme del regno Lombardo Veneto, si riducevano i comuni, modificando i confini della provincia. Castelfranco, Noale, Quero tornavano a Treviso, Padova, Belluno. A Vicenza passavano i comuni di Cittadella, Fontaniva, Galliera, Tombolo, S. Martino di Lupari, per un totale di 293 mila abitanti divisi in 131 comuni. Vicenza contava 24.600 abitanti. Con il censimento del 1871 gli abitanti del Regno erano stimati in 27 milioni. Tra il 1871 e il 1921, Vicenza raggiunse i 50 mila abitanti, Schio e Bassano 20 mila.

- Pubblicità -