Giulia Pegoraro da Nba: “non scorderò mai questi giorni”

0
907

Quattro giorni in stile NBA per Giulia Pegoraro, l’ex giocatrice di Vicenza rimasta nei cuori di tanti, oggi allenatrice nelle giovanili. Un’esperienza che accade una volta nella vita, per un evento che ha proiettato giovanissimi giocatori in un contesto multiculturale, a contatto con ex stelle del basket come Boris Diaw, Vladimir Radmanovic e Marko Milic, inseriti in un’organizzazione attenta ad ogni minimo dettaglio al torneo Jr NBA FIP League 2019.

“E’ stata un’esperienza incredibile – racconta alla Fip coach Pegoraro – non solo dal punto di vista sportivo. Dover rapportarsi con culture diverse, rispettare le regole degli spazi comuni, confrontarsi in campo con coetanei provenienti da scuole cestistiche d’Europa e del Medio Oriente, ascoltare i consigli di ex campioni NBA. Tutto questo in un ambiente carico d’entusiasmo e stimolante per ogni singolo campers. Credo che i nostri ragazzi, così come tutti gli altri atleti che hanno partecipato al Camp, non scorderanno mai questa quattro giorni. Così come non li scorderò io”.

Il livello maschile era decisamente alto – continua l’ex biancorossa – i ragazzi dell’Est Europa mi hanno stupito per prestanza fisica. Discreto il livello delle campers. Insomma, credo proprio che tutti e quattro abbiano chance per andare ad Orlando. Glielo auguro di cuore!”.

Dalla Francia così dal Kazakistan, dagli Emirati Arabi Uniti così da Israele, dalla Spagna e dal Libano. A Bologna sono arrivati giocatori e giocatrici Under 14 in rappresentanza delle Nazioni europee e mediorientali dove è attiva la Jr NBA, il programma giovanile globale dell’NBA che si pone l’obiettivo di “insegnare le competenze e i valori fondamentali del gioco – lavoro di squadra, rispetto, determinazione e condivisione – per aiutare la crescita e il miglioramento dell’esperienza del basket giovanile per atleti, allenatori e famiglie”. L’obiettivo del Camp era quello di selezionare i 10 ragazzi e le 10 ragazze che formeranno i Team che parteciperanno al Mondiale Jr NBA in programma ad agosto ad Orlando.

C’era anche tanta Italia nel Jr. NBA Global Championship Europe and Middle East Selection Camp: Gabriele Kavosh (Ponte di Nona, 2005), Angelo Mastrototaro (Pol. Nuova Matteotti, 2006), Emma Arcà (GS Esquilino, 2005) e Emma Bartoletti (Stamura Basket Ancona, 2005).

Jr. NBA è il programma giovanile globale della lega per ragazzi e ragazze. Insegna le competenze e i valori fondamentali del gioco- lavoro di squadra, rispetto, determinazione e condivisione- a  livello base per aiutare la crescita e il miglioramento dell’esperienza del basket giovanile per atleti, allenatori e famiglie. Nel corso della stagione 2018- 19, la NBA e i suoi team raggiungeranno più di 51 milioni di giovani in 75 paesi attraverso partite, programmi scolastici, clinici, gare di abilità e altri eventi di sensibilizzazione.

In Italia, la collaborazione fra FIP e NBA ha portato all’organizzazione della Jr. NBA FIP League. Riservato agli studenti della Scuola secondaria di primo grado, il torneo è giunto quest’anno alla sua quarta edizione, e viene giocato ad Ancona, Bari, Firenze, Genova, Milano, Roma, Trieste e Venezia. Il Final Event, al quale parteciperanno le 8 squadre vincitrici delle tappe cittadine, si svolgerà all’Arena Altero Felici di Roma il prossimo 29 maggio.

I partecipanti al Jr. NBA Global Championship Europe and Middle East Selection Camp

Agathangelos Aslanidis (Cipro, 2006, 164)
Georgia Michael (Cipro, 2006, 170)
Adam Kubíček (Rep. Ceca, 2005, 172)
Rebeka Zlesáková (Rep. Ceca, 2005, 159)
Emil Mandoee Goodman ( Danimarca 2005, 180)
Nikoline Emilie Nørlem (Danimarca, 2005, 164)
Parfaite Elia Ando (Inghilterra, 2005, 188)
Ines Goryanova (Inghilterra, 2006, 157)
Josh Kubacki (Inghilterra, 2004, 190)
Noah Myers Ac-djangmah (Inghilterra, 2005, 180)
Elsa Lemmilä (Finlandia, 2005, 191)
Elias Sauramo (Finlandia, 2004, 191)
Koukoui Fémi (Francia, 2006, 155)
Soulama-Willekens Maïlys (Francia, 2006, 172)
Romain Marques (Francia, 2005, 171)
Jaya Michel (Francia, 2005, 165)
Tengo Gogishvili (Georgia, 2005, 184)
Abuladze Nikoloz (Georgia, 2006, 175)
Ekaterine Tsivtsivadze (Georgia, 2004, 160)
Ioannis Maragkoudakis (Grecia, 2006, 170)
Domonkos Szalay (Ungheria, 2005, 187)
Ofir Schwartz (Israele, 2005, 172)
Emma Arcà (Italia, 2005, 178)
Emma Bartoletti (Italia, 2005, 163)
Gabriele Kavosh (Italia, 2005, 179)
Angelo Mastrototaro (Italia 2006, 171)
Mariya Kolupayeva (Kazakistan, 2006, 160)
Yedige Tuleuov (Kazakistan, 2006, 160)
Krišjānis Āboltiņš ( Lettonia , 2005, 172)
Tina Luiza Bernane (Lettonia, 2005, 167)
Tina Grausa (Lettonia, 2005, 178)
Jihad Fadi El Khatib (Libano, 2005, 195)
Patil Assadourian (Libano, 2004, 170)
Rokas Čivilis (Lituania, 2005, 186)
Eva Pernavaite (Lituania, 2005, 168)
Ugne Sirtautaite (Lituania, 2004, 185)
Tomas Zelenskij (Lituania, 2005, 187)
André Castanho (Portogallo, 2005, 174)
Luana da Luz (Portogallo, 2006, 176)
Erica Marie Carr Ramos (Qatar, 2005, 189)
Andrew Melville (Scozia, 2005, 200)
Jenni Torrance (Scozia, 2004, 165)
Tamara Romčević (Serbia , 2004, 181)
Nemanja Šarenac (Serbia , 2006, 185)
Zoja Vuletic (Serbia , 2005, 165)
Dušan Žapčevski (Serbia , 176)
Anelie Brodnik (Slovenia, 2006, 167)
Filip Petkovski (Slovenia, 2006, 177)
Samuel Blanco Calvo (Spagna, 2006, 174)
Nerea Gutierrez Acevado (Spagna, 2005, 170)
Carlota Lazaro (Spagna, 2005, 175)
Kenaya Mitchum Klintman (Svezia, 2005, 174)
Carl Olsson (Svezia, 2005, 175)
Diora Ressaissi (Svezia, 2005, 175)
Hugo von Rosen Okehie (Svezia, 2005, 182)
Derin Mark Saran (Turchia, 2004, 171)
Efe Tahmaz (Turchia, 2004, 196)
Sarah Elgamal (Emirati Arabi Uniti, 2005, 173)
Nadim Smaira (Emirati Arabi Uniti, 2005, 165)

- Pubblicità -
Articolo precedenteCinesi a Bassano: la Nazionale U19 sfida Oxygen
Articolo successivoSpring show a Vicenza domenica 12 maggio
La Baskettara
LaBaskettara.com è un periodico sportivo online sul mondo della pallacanestro vicentina. Nato come blog e la pubblicazione saltuaria di contenuti, dal 2017 LaBaskettara è diventato un punto di riferimento settimanale con analisi, notizie e approfondimenti sul basket vicentino, grazie ad un giornalismo sportivo moderno, originale e di qualità. Un giornalismo alla scoperta di notizie, personaggi e storie della realtà cestistica berica, sulle due principali società di basket del capoluogo, ma con un’attenzione particolare anche per tutto il mondo delle minors e delle giovanili vicentine. LaBaskettara è nata anche per dare più spazio mediatico ad uno sport al secondo posto per numero di tesserati e appassionati nel vicentino.