Fridays for future Vicenza: quarto sciopero globale climatico

0
85

Venerdì 29 novembre l’associazione Fridays for future Vicenza organizza il quarto sciopero globale climatico. Si tratta, come negli altri casi, di un corteo che, partendo dalla stazione dei treni, bloccherà le principali arterie del traffico cittadino.

QUARTO SCIOPERO GLOBALE CLIMATICO 29.11.19 H 9:00 P.zzle della Stazione.

BLOCK FRIDAY NOT BLACK FRIDAY

«Dopo gli incendi in California, dopo le nuove guerre in Siria, dopo l’uscita del recente documento firmato da 11.000 scienzati che ancora una volta sottolinea la necessità assoluta di una riconversione energetica; scendiamo ancora in piazza portando come sempre la nostra forza e più alta voce».

«Le multinazionali petrolifere inquinanti, che da sole rappresentano più di un quarto delle emissioni globali; le industrie agroalimentari, che di per sé occupano il 30% del territorio emerso ed emettono il 51% dei gas serra. Questi nemici del nostro futuro prosperano ancora indisturbati, protetti dal tornaconto economico statale e da una politica marcia ed opportunista».

«Promettono riconversioni da carbone a metano (peccato che il metano se liberato in atmosfera abbia un potere riflettente maggior dell’anidride), ci sbeffeggiano di finte soluzioni, poiché il loro interesse è uno solo: guadagnare dalla sofferenza di tutti».

«Nel 2050 i migranti climatici sono destinati a raggiungere quote sul centinaio di milione, i cataclismi ambientali verranno considerati mensilmente, e se ora abbiamo perso un milione di specie chissà cosa sarà rimasto tra trent’anni».

«Dobbiamo agire, subito,  – spiegano gli organizzatori – imporci con le parole ed il corpo di fronte al buio che avanza, sfrutta e fa pezzi la nostra stessa vita».

La manifestazione sarà presentata domenica al centro sociale Bocciodromo.

- Pubblicità -