Fonte Margherita e “Spritz Zero”, dalle Piccole Dolomiti vicentine arriva l’aperitivo analcolico

0
106
spritz

In un periodo così delicato per la socialità e la condivisione del tempo libero Fonte Margherita, con due stabilimenti nel Vicentino a Torrebelvicino e Valli del Pasubio, ha deciso di introdurre sul mercato una sua particolare versione di una delle bevande venete più conosciute al mondo, lo spritz. L’azienda estende la sua gamma di nuove bevande con un’icona del territorio veneto ma, fedele alla sua mission, lo “Spritz Zero” Fonte Margherita è rigorosamente analcolico.

Un aperitivo che nasce per regalare nuove emozioni, per incentivare la giusta socialità nel rispetto dei principi salutistici. “Zero” alcool ma anche “Zero” solitudine. Analcolico, con acqua minerale delle Piccole Dolomiti, zuccheri della frutta e aromi naturali. Guarda alla ripartenza del Paese il Gruppo Fonte Margherita, con una bevanda dal consolidato appeal ma rinnovata nel gusto e nella percezione.

“Questo Spritz salutistico nasce per combattere la solitudine, quella dei consumatori italiani e degli operatori dell’ho.re.ca. che hanno subito pesanti ricadute economiche per l’emergenza sanitaria. Noi lavoriamo per il post-pandemia, per la ripartenza del fuoricasa che ci auguriamo non lontana. Abbiamo realizzato “Spritz Zero” per rafforzare la proposta dell’ho.re.ca. promuovendo una socialità in chiave salutistica” dichiara in una nota Denis Moro, ceo di Fonte Margherita.

Il gruppo veneto Fonte Margherita annovera tre stabilimenti, cinque marchi di storiche acque minerali delle Piccole Dolomiti, due nuove linee di bibite analcoliche ed è presente in tutta Italia in alcune insegne della grande distribuzione, nell’horeca, nel porta a porta e nel vending. I suoi valori di sostenibilità ambientale lo portano a imbottigliare esclusivamente in vetro, per lo più a rendere, e nel nuovo packaging in cartone interamente riciclabile.

- Pubblicità -