Dalla Serbia a Vicenza con…dolcezza: la storia del miele biologico Happy Mamma

Biljana Randjelovic Ferrari è un'imprenditrice che vive ad Anconetta e con la produzione e vendita di miele serbo in Veneto cerca di abbattere i pregiudizi e conciliare famiglia e lavoro

Biljana e Andrea produttori di miele
Biljana e Andrea

Le tecniche della produzione del miele serbo arrivano a Vicenza, dove esiste la comunità serba più grande d’Italia dopo Trieste e precisamente nella località di Anconetta, con una storia di emancipazione femminile. La protagonista, Biljana Randjelovic Ferrari, ha rinunciato con molto coraggio a una brillante carriera nel settore farmaceutico per dedicarsi alle figlie, avute in Italia, e ha avviato un’attività che le permette di stare vicina alla famiglia e allo stesso tempo avere una propria indipendenza economica, con il brand da lei creato di miele Happy Mamma, il cui nome deriva proprio da questo: una mamma felice perché riesce a conciliare figli e lavoro. A darle una mano nella distribuzione di questo miele, premiato nel 2018, a pochi mesi dall’inizio dell’attività, con il premio internazionale BioMiel, c’è il giovane vicentino Andrea Michelon, che ha visto nel commercio di questi prodotti naturali e di qualità anche un’opportunità lavorativa alternativa e intraprendente rispetto a un contesto sociale, quello italiano, in cui i giovani fanno spesso molta fatica a inserirsi nel mondo del lavoro.

miele di acacia Happy Mamma
miele di acacia Happy Mamma

Al concorso del 2018 che ha coinvolto 212 aziende di tutta Europa io ho fatto un piccolo investimento di 50 euro a campione per due campioni del mio miele – ci spiega Biljana – dopo 3-4 mesi dall’avvio dell’attività. Sono arrivata a Roma in macchina e mi sono trovata a fianco l’ambasciatore d’Israele. Io non mi ero nemmeno resa conto dell’importanza istituzionale di questo concorso. Abbiamo portato a casa due primi posti: vincitore assoluto del concorso e miglior miele biologico d’Europa. La mia attività è partita ad aprile e a giugno avevo già il premio in mano, con un punteggio di 97.7 su 100. Ad oggi abbiamo punti vendita a Vicenza e altre città del Veneto, in Friuli, in Lombardia. Il profilo pollinico, che è una variante importante per determinare la qualità del miele, in Serbia è dal 25 al 40% per 100 grammi. La media italiana dell’anno scorso è del 15%. Abbiamo una biodiversità particolare, non abbiamo le fioriture sovrapposte, ogni fiore fiorisce per conto suo, che è un po’ anche la mentalità serba secondo me – scherza Biljana – . Il miele Happy Mamma viene da una riserva naturale, lontana quindi dallo smog e dall’inquinamento da metalli pesanti, non è trattato tecnicamente. Essendo un prodotto estero che cerco di vendere qui bisogna però abbattere un po’ di pregiudizi. Del resto nel mio paese d’origine in Serbia c’è il teatro più antico della Jugoslavia, sono zone dove c’è anche molta cultura. I serbi immigrati in Italia non sono solo lavoratori, operai, ci sono anche molti artisti. Io sono arrivata in Italia nel 2005 perché ho conosciuto un ragazzo vicentino, quindi spinta non da motivi di lavoro. Ero già laureata in una facoltà infermieristica in Serbia e poi mi sono laureata in Economia qui in Italia. Poi per 10 anni ho lavorato in un’importante azienda farmaceutica di Montecchio, prima di Happy Mamma, che per me era la ricerca del benessere. Viviamo in un sistema che ci lascia poco respiro: produrre per consumare nel fine settimana”.

Marmellata di lamponi a base di miele Happy Mamma
Marmellata di lamponi a base di miele Happy Mamma

Un miele che porta nel suo nome la felicità e la maternità 

Io penso che le motivazioni nella vita non possano venire solo dai soldi. Io avevo una buona retribuzione e una buona posizione ma ero estremamente infelice perché non riuscivo a conciliare famiglia e lavoro pur facendo sacrifici. Anche quello che ho adesso, ovviamente, è un lavoro che mi impegna. Le donne qui in Italia sono molto caricate di impegni, ma ci si prova”.

Da dove viene la tua competenza tecnica sulla produzione di miele di qualità?

La mia base tecnica deriva dai miei studi, poi io leggo tanto. Questo progetto è mio, è una cosa mia. Il miele è un prodotto molto richiesto nel mercato mondiale, del resto è un prodotto che l’uomo non può controllare”.

Il miele Happy Mamma è presente in botteghe di frutta e verdura, pane, macellerie, alimentari generici – aggiunge Andrea -. Oltre a miele di sette varietà diverse abbiamo anche quattro cremine alla frutta, per esempio: miele, nocciole e cacao. E sono finiti gli ingredienti. Il miele fa da conservante, le nocciole sono di nostra produzione, tostate e macinate. Usare il miele come base per una marmellata è un’idea innovativa. È una miscela a freddo, un’idea che mi è venuta studiando il metodo giapponese – spiega Biljana – un metodo innovativo che tra l’altro stavo pensando di brevettare. Le proprietà intrinseche del miele e della frutta sono così conservate”.

Di seguito i punti vendita Happy Mamma a Vicenza

Vicenza Centro Storico:

Delizie dell’Orto
Corso Antonio Fogazzaro, 118

La Primizia
Via Pigafetta, 6

Gastronomia Dal Ponte
Contrà San Silvestro, 31

Boutique del pane
Corso Antonio Fogazzaro, 142

Vicenza Città:

Salumeria Rafaello
Corso Padova, 21,

Alimentari Toniolo
Contrà XX Settembre, 15

Boutique della Frutta
Borgo Scroffa, 95

Panificio Marinella
Via Giovanni Durando, 127

Panificio Cuore
Corso Santi Felice e Fortunato, 352

Il Pastificio Vicenza
Via Monte Cengio, 50

L’Ortolana e L’Ortocotto
Via S. Martino, 3

Latteria da Moreno
Via Legione Antonini 187

La Fragola
Viale Ambrogio Fusinieri, 45

Zoppelletto Fulvio & C. Snc
Str. Cà Balbi, 23, 36050 Villaggio Montegrappa

Antichi rimedi di Miotello Stella
Via Roma, 63/a, – 36023 Longare

Panificio Brunello Di Brunello Stefano
Viale Riviera Berica, 570

- Pubblicità -