Concorso Nazionale del Fumetto Città di Valdagno: prorogata la data di iscrizione

0
72
Concorso Nazionale del Fumetto Città di Valdagno
Concorso Nazionale del Fumetto Città di Valdagno

Ci sarà tempo fino al termine di luglio 2020 per presentare la domanda di candidatura alla settima edizione del Concorso Nazionale del Fumetto Città di Valdagno.

L’emergenza sanitaria causata dall’epidemia di coronavirus non ha fermato il servizio Progetto Giovani offerto dal Comune di Valdagno. Per la prima volta in sette anni, gli organizzatori del Concorso Nazionale del Fumetto Città di Valdagno hanno procrastinato la scadenza per l’iscrizione alla manifestazione, fissata in origine al 27 aprile scorso.

Il termine ultimo per la consegna delle tavole è stato infatti fatto slittare alle ore 12:00 di venerdì 31 luglio, al fine di acquisire un maggior numero di concorrenti data la scarsità di opere ricevute a causa del complicato periodo storico.

Per partecipare al concorso sarà sufficiente inoltrare la propria candidatura per mezzo di posta ordinaria o posta prioritaria. Al fine di semplificare le cose, è possibile ricorrere al servizio offerto dal sito web Ufficio Postale, che consente di inviare lettere e documenti online direttamente dal computer di casa, con consegna prevista entro quattro giorni lavorativi.

Il mittente non dovrà fare altro che caricare il Pdf dei file da inviare, che verranno stampati e consegnati al destinatario in formato cartaceo.

I partecipanti al concorso per aspiranti fumettisti organizzato dalla Città di Valdagno dovranno comporre una storia della lunghezza massima di sei tavole illustrate. Il tema della gara, come annunciato dal promotore Giuliano Piccininno, è incentrato sul genere noir, che i candidati potranno sviluppare nelle sue varie declinazioni.

I disegnatori potranno così dare libero sfogo alla propria fantasia, creando narrazioni dalle sfumature un po’ nere e un po’ gialle, un po’ misteriose ma anche un po’ divertenti. In poche parole, nessun limite viene posto alla creatività degli illustratori coinvolti, in modo che possano interpretare spontaneamente la propria visione dell’arte del fumetto.

Saranno ammesse tutte le tecniche artistiche di disegno digitale, purché i personaggi protagonisti delle graphic novel siano esclusivamente frutto dell’immaginazione dei concorrenti.

Citazioni o caricature di caratteri noti potranno essere inserite solo se effettivamente funzionali allo svolgimento della storia. Come da regolamento, non saranno invece accettate opere offensive, che incitino alla violenza e/o dai marcati contenuti sessuali.

La novità di quest’anno è che al concorso potranno prendere parte anche i giovanissimi. Una giuria composta da professionisti, critici e amatori dovrà valutare le opere di due categorie suddivise in base all’età: ragazzi under 15 e giovani-adulti dai 15 ai 35 anni. I vincitori della categoria junior riceveranno in premio un buono valido per una spesa di 30 euro, spendibile presso la fumetteria Mondo Virtuale o il negozio I Giochi di Simone a Valdagno. Ai senior sarà consegnato invece un buono del valore di 300 euro.

- Pubblicità -
Articolo precedenteLaBaskettara formato partite. A presto
Articolo successivoDe Labyrintho: l’arte di ben baciar al giardino dell’Olimpico
Direttore editoriale
Dirige www.vicenzapiu.com, vicenzapiu.tv (anche App) e Bankileaks.com che si occupano di Informazione, inchieste, commenti su Vicenza, sul Vicentino ma non solo e, l'ultima testata, della pubblicazione di documentazioni bancarie difficilmente accessibili, in primis quelle attinenti a BPVi e Veneto Banca. Ecco la sua presentazione Dopo un'iniziale esperienza come ricercatore volontario universitario (1976-77)e il servizio militare in Marina Militare come ufficiale di complemento (1976-78) ho maturato varie esperienze di vertice, nazionali e internazionali, nel settore delle telecomunicazioni e dell'informatica (1978-1993), ho ricoperto cariche in Confindustria Roma e Apindustria Vicenza, quindi mi sono occupato di marketing e gestione sportiva (volley) anche da vice presidente della Lega di Pallavolo Femminile di serie A, per poi dal concentrarmi dal 2008 sulle edizioni giornalistiche (VicenzaPiù, VicenzaPiu.com e VicenzaPiu.tv) e sulle consulenze nel marketing e nel settore della comunicazione