Colpo Playbasket, Enrico Crosato è un nuovo giocatore del Pizeta. Lui ricorda tutti, meno… Vicenza

0
44

Se n’era già parlato nei giorni scorsi come voce di corridoio, ma ora il rumors è stato confermato: Enrico Crosato è un nuovo giocatore del Playbasket Carré.

Arrivò due estati fa a Vicenza dopo l’esperienza da capitano con la Virtus Padova, Enrico Crosato ha indossato la maglia biancorossa per due stagioni consecutive. Fin dall’inizio benvoluto nell’ambiente e nel pubblico, “Croce” ha portato alla Rossa un’incredibile energia, confermandosi un eccellente rimbalzista.

La doppia doppia di media che ha mantenuto nel corso di entrambe le stagioni ne è la prova. La colonna portante del suo gioco era basata sul suo fisico e sui suoi centimetri, che lo aiutavano ad orchestrare il gioco spalle a canestro, ma la sua giocata che mandava in visibilio il PalaGoldoni è sempre stata la tripla da posizione “siderale”, ben oltre l’arco dei tre punti.

Dopo due anni si chiudono i rapporti tra Crosato e la Pallacanestro Vicenza. Il giocatore numero 34 si accasa dunque al Playbasket, squadra in cui ha giocato i primi anni della sua carriera e nella quale allena alcune squadre delle giovanili. Enrico avrà un ruolo fondamentale nella prossima stagione a Carré, che disputerà il campionato di Serie C Silver, e la sua caratura tecnica di alto livello gli consentirà di essere uno dei migliori realizzatori dell’intero torneo.

Di seguito, la lunga nota ufficiale con cui il Playbasket ufficializza l’ingaggio di Crosato, nella quale il giocatore ricorda le “esperienze fantastiche tra Marostica, Bassano e la “mia” Padova”…

Pizeta Express Playbasket con grande orgoglio comunica di aver raggiunto un accordo con Enrico Crosato, ala forte di 194 cm proveniente dalla Tramarossa Vicenza.

Per molti addetti ai lavori il “Charles Barkley” della serie B, Enrico in carriera è stato per gran parte in doppia-doppia di punti e rimbalzi. Fa della fisicità a rimbalzo e in avvicinamento al ferro oltre che del tiro dalla lunga le sue doti principali, mixate dal carisma che negli anni lo hanno contraddistinto nei campi di tutta Italia.

“L’enfant du pays” torna a calcare i legni della “sua” palestra di Carrè dopo ben 20 anni, 16 dei quali passati in categorie nazionali.
Correva infatti la stagione 2000/2001 quando a 15 anni passò dall’allora Basket Carrè di Lia Zenere al Vicenza Basket Giovane, con cui raggiunse le finali nazionali cadetti.
A 17 anni poi il debutto in serie B con l’allora Sportschool Dueville, cui risulto’ uno degli Under 18 più utilizzati della categoria con 4.7 punti a partita e 3.4 rimbalzi.
A seguito dell’improvviso fallimento della società Duevillese, Enrico si sposta per 4 anni nell’emergente team del Grissin Bon Schio, con cui passa in C1 e vince 2 coppe Veneto di C2 (nell’edizione 2007 MVP della finale contro il Basket Rovigo) anche se dovrà fare i conti con un infortunio che lo terrà a lungo lontano dai parquet.
Nell’estate del 2008 il primo approdo nella compagine Padovana della Virtus Padova (allenata a suo tempo dal nostro coach Maurizio Benetollo) con cui arriva alle semifinali playoff di C1 contro Roncade con medie di 13,3 punti e 9,1 rimbalzi ad allacciata di scarpe.
L’ottima stagione frutta subito la chiamata al piano superiore, firmando per un triennio con gli scaligeri della Pallacanestro Marostica nell’allora Divisione Nazionale B.
Per lui medie da 14.8 punti e 9,3 rimbalzi a partita, numeri impreziositi dalla vittoria della regular season 2010/2011 e la partecipazione alla Coppa Italia di categoria a Montecatini e Pistoia.
Nella stagione 2012/2013 passa al Basket Bassano 1975 con cui milita nei campionati di serie B e C1 risultando sempre in doppia cifra di punti e rimbalzi.
Con i 12,3 rimbalzi a partita della stagione 2012/13 sarà il miglior rimbalzista d’Italia per la categoria.
Nel 2015/2016 approda per la seconda volta alla Virtus Padova in serie B, società a cui Enrico è sempre stato molto legato e ricoprendone i gradi di capitano: per lui 12,1 punti e 10,1 rimbalzi a partita nella sua miglior stagione in terra patavina.
Nel 2018/19 approda infine nelle file della Tramarossa Vicenza, dove conquista subito i Playoff (uscendo ai quarti con il Basket Golfo Piombino) e nella stagione successiva , prima dello stop per la pandemia Enrico è stato, tra le 63 squadre di serie B, il quarto miglior rimbalzista dopo giocatori del calibro di Marco Allegretti ed Emanuele Rossi.
Lo scorso anno contro il Basket Mestre ha firmato il suo carrier-high di sempre in serie B con 20 punti e 20 rimbalzi.

“Sono molto emozionato e orgoglioso per questa opportunità datami dalla dirigenza. Torno a casa, tra la mia gente, i miei ragazzi e in mezzo a chi mi ha sempre voluto bene e seguito da distante.
Ora li voglio vedere tutti al Palazzetto, ogni sabato sera, a spingere la squadra sempre più in alto..non ammetto scuse!
Andare a vedere il Pizeta al sabato sera deve diventare l’appuntamento settimanale che tutte le famiglie e appassionati dell’alto vicentino (e non) devono avere.
C’ero anche io anche 2 anni fa alle finali contro Mirano: il palazzetto era gremito come non mai per una partita di basket! fu una grande emozione che voglio rivivere ancora.
Le potenzialità ci sono, basta sapere coinvolgere il territorio e lottare assieme.
Ho vissuto esperienze fantastiche tra Marostica, Bassano e la “mia” Padova: scendere di categoria e farlo per la mia gente non è assolutamente un problema perché il progetto Playbasket è solido e negli anni futuri ne daremo dimostrazione.
Ci vediamo presto!”

Benvenuto Enrico! “

- Pubblicità -