Touch your Future: lo scambio giovanile Italia-Spagna a Camisano

0
125

Sono arrivati ieri i dieci ragazzi spagnoli coinvolti in “Touch your future”, progetto europeo di scambio giovanile presentato da Cooperativa Margherita e finanziato dall’Agenzia Nazionale Giovani, nell’ambito del programma Erasmus +.

Una settimana di convivenza a Santa Maria di Camisano con un gruppo di ragazzi italiani, la maggior parte frequentanti il centro educativo “Il Volo”, gestito da Cooperativa Margherita a Camisano Vicentino. Il progetto, nato come continuazione di un percorso iniziato in Spagna lo scorso anno,  mira ad accrescere le competenze, l’inclusione sociale e l’orientamento dei ragazzi coinvolti.  Un’attenzione particolare è stata data a famiglie in situazioni di svantaggio sociale, per le quali l’accesso a questo tipo di esperienze è generalmente più difficile.

“Con il progetto ‘Tale of Two Towns’ – racconta Valeria Ferraro, educatrice responsabile del progetto – lo scorso hanno i ragazzi hanno sperimentato ad Añover de Tajo, paesino non lontano da Toledo, il valore degli scambi tra persone di cultura diversa. Quest’anno ricambiamo l’ospitalità del partner spagnolo Proyecto Kieu e ci concentriamo, attraverso focus group, role play e laboratori, sull’aumento delle competenze sociali, relazionali e linguistiche, accompagnando allo stesso tempo i ragazzi in un processo di orientamento scolastico e lavorativo.”

Il gruppo di partecipanti spagnoli è composto da dieci ragazzi accompagnati da due educatori, mentre il gruppo italiano è coordinato da tre educatori ed un volontario partecipante al Servizio Volontario Europeo.

Domenica 7 luglio alle ore 11:00 la presentazione ufficiale del presso la sala consigliare del comune di Camisano Vicentino, alla presenza delle autorità, dei partecipanti e delle altre realtà che collaborano.

Significativa è stata infatti l’attivazione di tutto il territorio, a partire dalla grande collaborazione dell’amministrazione comunale, di diverse realtà associative del territorio, come la Parrocchia, il gruppo Alpini, la Protezione Civile, la cooperativa Ricreativamente, il centro giovanile di Bassano del Grappa, nonché di molte realtà produttive che in vari modi hanno sostenuto il progetto.

Prime fra tutti Prix Quality e Campogallo per la fornitura di prodotti; ma anche Contrà Pieve, Viaggia con Noi, Muraro Viaggi e tante altre. Altro contributo importante è stato quello dei volontari di Margherita che hanno dedicato il loro tempo al servizio di transfer dall’aeroporto.

“Sono stato felice di rivedere gli spagnoli dopo un lungo periodo – racconta Joshua, partecipante italiano – e contento delle attività interessanti che faremo  insieme a loro nei prossimi giorni”.