Caso Keys-Nazionale, la futura psicologa: “Petrucci e Crespi comprensivi”

0
34

Il giorno dopo il nostro articolo sulla vicenda di Jasmine Keys che rinuncia alla maglia azzurra perché deve studiare, è uscito sul GdV un articolo di Marta Benedetti nel quale tra passaggi su padre, carenza di lunghe e trattativa col Famila, la giocatrice vicentina delle Lupe spiega la situazione:

A luglio mi laureo e voglio farcela. Per questo ho parlato con Crespi spiegandogli la situazione. Un conto sarebbe stato assentarsi per un esame, ma la laurea è un impegno più grosso. E allora ho preferito scegliere lo studio alla Nazionale e all’Europeo“.

“Mi rendo conto – continua Keys – che la scelta può apparire bizzarra, anche se comunque un conto è essere convocato al raduno e alle amichevoli, un conto è poi disputare l’Europeo. Ma io voglio assolutamente terminare il triennio. So che Crespi ha parlato anche con Petrucci e sono stati comprensivi. Del mio impegno con la Nazionale riparleremo più avanti“.

“Al liceo ho amato la filosofia – conclude Jasmine – ma poi ho deciso di iscrivermi a psicologia perchè preferivo qualcosa di più pratico. Mi piace la visione profonda delle cose e sapere che il subconscio regola molti comportamenti“.