Anna Maria: sono sempre stata bene, ma non potevo certo morire stando bene…

0
245
Anna Maria Magagnato, madre di Giorgio Langella
Anna Maria Magagnato, madre di Giorgio Langella

Io, Anna Maria, non ho rabbia… bisogna accettare quello che viene e cercare di sorridere se no si sta male con tutti… ognuno sente le cose a modo suo… non c’è niente che ci faccia arrabbiare, tuttalpiù è la tristezza che pesa… ma, se si riesce ad accantonarla un po’, si riesce a sopravvivere… è un sollievo quando si riesce a prendere la vita così come viene … si sta meglio.

La vita è così … si nasce e si muore… io sono invecchiata e non posso fare altro che accettare questo fatto … è normale sentirsi spaesata … sono diventata vecchia ma so di non essere sola e questo serve ad accettare l’età senza disperazione … se ci si mette a ragionare troppo ci si dispera.

Tutti passiamo momenti buoni e altri brutti… bisogna accettarlo … il purgatorio non è diverso da qualche mia giornata … e, così, è importante sapere di non essere sola e fare del bene ad altri, per quello che posso, ti riempie di contentezza.

Sai, certe cose bisogna viverle e bisogna viverle da soli… è inutile caricare gli altri delle nostre cose.

Io non pensavo di vivere tutta questa vita così lunga. In definitiva sono sempre stata bene, ma non potevo certo morire stando bene.”

Anna Maria Magagnato 1928-2018